Torino, Mihajlovic: «Nessuno può dire che non ho le p…»

mihajlovic
© foto www.imagephotoagency.it

Sinisa Mihajlovic a tutto campo: l’allenatore serbo in conferenza stampa prima di Fiorentina – Torino non le manda a dire a nessuno e spiega il momento granata…

La partita di domani tra Fiorentina e Torino si annuncia più tesa che mai: per il posticipo del lunedì della 26^ giornata di campionato si affrontano due grandi deluse del nostro campionato. Clima di aperta contestazione in casa viola dopo l’eliminazione dall’Europa League, ma pure dalle parti granate non vanno meglio le cose per Sinisa Mihajlovic, che poco fa ha parlato in conferenza stampa di fronte ai giornalisti. «Prima di tutto voglio dire una cosa: in questi giorni ho letto cose brutte sul Torino dai giornali e pare che ci siano solo macerie qui. È vero, c’è una flessione nei risultati, ma siamo già in ripresa e torneremo a farne – precisa il tecnico serbo – . Questa comunque, da quando ci sono i tre punti, è una delle migliori stagioni del Torino: dobbiamo migliorare ancora, certo, ma questa squadra è fatta per attaccare, non deve avere paura. Il Torino è un unico corpo, non ci sono divisioni, siamo uniti: alla fine della stagione faremo i conti, ma sono sicuro sarà stata una bella stagione con tanti giovani lanciati».

Torino, Mihajlovic: «Nessuno può dire che non ho le palle»

Sull’avversaria di domani, che Mihajlovic in carriera ha già allenato: «Domani mi aspetto una Fiorentina arrabbiata, ma noi abbiamo tante soluzioni. Dovremo fare una fase difensiva solida. A Roma tutto sommato abbiamo fatto bene, siamo stati superiori per chilometri fatti e possesso palla per esempio, poi è pure vero che i giallorossi hanno fatto sedici gol in quattro partite prendendone solo uno – spiega l’allenatore granata, che snocciola una serie di statistiche positive del suo Torino in termini percentuali – . Dispiace perdere, ma io non mi sento arrabbiato. Io ho la stessa voglia di Torino del primo giorno, ogni mattina mi sveglio contento di essere qui: sono sereno e tranquillo e ho ho voglia di fare bene il mio lavoro». Mihajlovic lancia Lucas Boyé come possibile titolare per domani, ancora out fino a settimana prossima Leandro Castan invece. Indicativa invece la spiegazione dell’infortunio di Carlao: «Un tifoso al Toro Club l’altro giorno gli ha dato una bottarella sul gomito per scherzare ed è tornato qui dolorante». La chiosa: «Io accetto le critiche, ma non le offese: nessuno può dire che io non ho lo palle o racconto palle, chi lo dice non mi conosce e dovrebbe venire a dirmelo in faccia di persona, ma non credo lo farà mai».