Milan, Barbara Berlusconi vs Galliani: è gelo in tribuna

© foto www.imagephotoagency.it

Vicini e lontani: seduti a fianco, tra i due solo una stretta di mano.

MILAN GALLIANI BERLUSCONI – Stretta di mano di circostanza: si sono rivisti al Camp Nou Adriano Galliani e Barbara Berlusconi dopo il fuoco incrociato dei giorni scorsi. Entrambi in prima fila in tribuna d’onore, accolti dal patron del Barcellona, Sandro Rosell. Hanno scambiato qualche battuta sulle formazioni e poi nient’altro: l’amministratore delegato del Milan e la figlia del patron rossonero non si sono mai rivolti la parola. Perplessità per Galliani quando è stato fischiato il rigore per Neymar, distrazione per lady B quando ha segnato Kakà sullo scadere del primo tempo. Nella ripresa si sono scambiati qualche impressione, Galliani in particolare con la mano davanti alla bocca per non far trapelare le sue parole ed, infine, a fine partita Barbara è scesa negli spogliatoi per salutare i giocatori.

STRATEGIE – Una strategia diversa quella di Barbara Berlusconi, che, dopo la spallata a Galliani, ha mantenuto un profilo basso, disertando il pranzo ufficiale della UEFA, non visitando Allegri e la squadra in albergo. In ogni caso ha tanto lavoro da fare Barbara per entrare nel Gotha calcistico: ieri nella lista delle principali autorità sportive e politiche presenti alla sfida compariva il nome di Galliani in prima fila, al pari di quello del vice-console Emilia Luciani e del vicepresidente federale Demetrio Albertini, non il suo. In ogni caso Galliani non molla e si rivela più combattivo che mai: ieri insieme ai fidatissimi Braida e Gandini ha presieduto al pranzo ufficiale, avrebbe dovuto esserci anche Barbara, che però ha declinato l’invito.