Connettiti con noi

Hanno Detto

Milan, Kalulu: «Così ho scelto di venire a Milano. Vi racconto chi sono»

Pubblicato

su

Pierre Kalulu si è raccontato in un’intervista a Carlo Pellegatti per Star Casinò. Ecco le parole del difensore rossonero

Pierre Kalulu si è raccontato in un’intervista a Carlo Pellegatti per Star Casinò. Ecco le parole del difensore del Milan.

Sui fratelli, anche loro calciatori: «La settimana per noi inizia da venerdì o sabato, guardo le due partite dei miei fratelli e poi la mia arriva dopo. Allora ho un più di pressione per loro che per me»

Sui genitori: «Adesso per loro è normale, ma guardare le nostre partite è una cosa speciale. Spero che tutto vada bene (ride, ndr)»

Sull’esempio dei fratelli: «Quando sei piccolo vuoi sempre fare come il tuo fratello più grande, perché è un esempio. Loro hanno vissuto le cose prima di me, quindi possono aiutarmi tanto e dirmi le cose prima che sbaglio».

Sulle giovanili: «Quando sei piccolo hai sempre il sogno di essere un calciatore, ma quando vedi tuo fratello giocare le partite più importanti capisci che vuoi fare il giocatore. Voglio fare di tutto per essere pronto per queste partite».

Sul papà: «Papà e la mamma mi hanno aiutato, ma forse di più papà perché segue di più il calcio. Poi anche i fratelli, ma papà ha seguito la mia crescita».

Sull’arrivo al Milan: «Era un momento strano. Sapevo che c’erano grandi squadre interessate, poi ho visto il Milan… ma quando mi hanno chiamato Maldini e Massara ho capito che forse il sogno poteva diventare una realtà»

CLICCA QUI PER LEGGERE L’INTERVISTA COMPLETA DI PIERRE KALULU