Milan, svelato il motivo del mancato arrivo di Deulofeu

Milan, svelato il motivo del mancato arrivo di Deulofeu
© foto www.imagephotoagency.it

L’agente di Deulofeu ha rivelato che la trattativa è saltata a causa di Pozzo: «Non voleva vendere nessuno dei giocatori importanti»

Alberto Botines, agente di Gerard Deulofeu, ha svelato i retroscena del mancato approdo dello spagnolo al Milan durante l’ultima sessione di calciomercato: «Il Milan è casa sua. I rossoneri si erano messi in contatto con il Watford e hanno chiesto informazioni sulla situazione di Gerard. Lui è un giocatore molto importante per il Watford, a maggior ragione era molto difficile pensare a una cessione a metà campionato. La situazione è nata tardi nel mercato di gennaio e il Watford ha capito che non era il momento per una cessione in prestito con diritto o a titolo definitivo. La proprietà ha informato la controparte che il giocatore non era in vendita e ha preferito interrompere le discussioni, ringraziando il Milan per il modo in cui si è posto, per come ha chiesto il giocatore». 

Botines ha rivelato che è stato Pozzo in persona ad interrompere la trattativa: «La situazione è stata chiara per la volontà di Gino Pozzo che non voleva vendere a gennaio nessuno dei giocatori più importanti. Gli Hornets stanno lottando per arrivare nella top ten, adesso galleggiano tra il settimo e l’ottavo posto e hanno preferito non cedere il giocatore».