Neto: «Juve? Esperienza cruciale, non mi ritenevo un secondo»

neto
© foto www.imagephotoagency.it

Le dichiarazioni dell’ex Juventus, Neto, dopo il trasferimento ufficiale al Valencia: il ruolo di vice-Buffon e i trofei vinti in bianconero…

Neto ha lasciato la Juventus per il Valencia. Il comunicato ufficiale dei club ha dato i crismi dell’ufficialità alla notizia già nell’aria da qualche settimana. Il brasiliano ex Fiorentina sarà il nuovo portiere del Valencia. Presentato quest’oggi ufficialmente in conferenza stampa, Neto ha rilasciato queste prime dichiarazioni per commentare l’addio ai colori della Vecchia Signora: «Concorrenza? Alla Juventus avevo Buffon come primo portiere… Perché ho scelto il Valencia? Mi hanno voluto sin dal primo momento e me l’hanno dimostrato. Quando ho saputo dell’interesse del Valencia ho messo tutto da parte, è un club importante con tanta storia e voglio scrivere delle pagine indimenticabili qui in Spagna. Preferisco che sia il campo e le prestazioni a descrivermi, penso di essere un portiere equilibrato e con tante doti tecniche. Darò il massimo per portare il Valencia dove merita. La Juventus? L’esperienza in bianconero è stata cruciale per me, sapevo le responsabilità che avevo. Abbiamo disputato sette competizioni e ne abbiamo vinte cinque, è stato importante per testare me stesso ma non mi sentivo un portiere di riserva».