Nuova maglia Milan: ecco come può diventare col marchio Puma! – FOTO

© foto www.imagephotoagency.it

Nuova maglia Milan: i rossoneri potrebbero sancire l’accordo con Puma e sui social network circolano le prime bozze della casacca 2018-2019

E’ di questa mattina la notizia di un accordo storico, che potrebbe cambiare il futuro del Milan. Si parla infatti, con sempre maggior insistenza, di un’intesa imminente fra i rossoneri e il marchio Puma, che potrebbe sostituire Adidas a partire dalla stagione 2018-2019. L’indiscrezione circolata sulla Gazzetta dello Sport ha trovato tante conferme nelle ultime ore e per questo motivo, sui social network, stanno cominciando a circolare le prime ipotesi di nuova maglia Milan. La casacca rossonera del prossimo anno potrebbe rispecchiare in tutto e per tutto quella del passato, sebbene lo sponsor tecnico sia diverso.

Nuova maglia Milan: la bozza della casacca 2018-2019

Lo sbarco di Puma nella galassia Milan potrebbe anche avvicinare Antonio Conte, attuale tecnico del Chelsea che dal prossimo anno potrebbe rimpiazzare Vincenzo Montella, che nelle ultime settimane è finito sulla graticola dopo un inizio di stagione pieno di difficoltà. La Puma infatti, nel periodo in cui Conte vestiva i panni di commissario tecnico della Nazionale italiana, fece in modo di pagargli buona parte dello stipendio, in accordo con la federazione e grazie al grande lavoro svolto da Carlo Tavecchio in un affare che scatenò non poche polemiche. Lo sponsor, che dal prossimo anno diventerà quasi certamente anche quello del Milan, potrebbe giocare un ruolo chiave per l’arrivo di Conte, che ancora adesso è legato ufficialmente all’azienda di abbigliamento sportivo che ha sede in Germania.

La proprietà cinese, oltre ad essere nel bel mezzo della negoziazione di un’intesa con la Puma per quanto concerne lo sponsor tecnico, ha avviato due trattative per trovare un nuovo car sponsor: una con i tedeschi della Volkswagen, l’altra con gli svedesi della Volvo. Questi ultimi però hanno da poco firmato un contratto di sponsorizzazione triennale con l’Inter e quindi per il Milan, proprio in vista del derby, potrebbe esserci una doppia beffa. Una cosa pare ormai praticamente scontata: sembra terminato l’idillio con Audi, che nell’epoca della presidenza Berlusconi aveva sponsorizzato il Diavolo a suon di milioni di euro.