Platini, clamoroso sul Mondiale ’98: «Trucco al sorteggio per evitare Francia-Brasile»

Iscriviti
michel platini
© foto www.imagephotoagency.it

Le confessioni shock di Michel Platini che ammette le manovre del comitato organizzatore di Francia ’98 per non far incrociare Francia e Brasile prima della finale Mondiale

Rivelazioni clamorose di Michel Platini, ex presidente della FIFA, in merito all’edizione 1998 del Mondiale vinto in casa dalla Francia grazie al 3-0 in finale contro il Brasile. Durante il corso di un’intervista dell’ex calciatore francese e della Juventus all’emittente radiofonica ‘France Bleu’ ha confessato che il comitato organizzatore del Mondiale, di cui lo stesso Platini faceva parte in quanto presidente, ha utilizzato uno stratagemma per fare in modo che le due nazionali di Francia e Brasile non si incrociassero nel tabellone del torneo, se non nella finale del Parco dei Principi. 

La Francia vinse 3-0 la finale sul Brasile con la doppietta di Zidane e la rete di Petit, tuttavia, a venti anni da quella vittoria, ecco arrivare le clamorose rivelazioni di Platini circa il momento dei sorteggi dei gironi della fase finale. A quel tempo l’ex Pallonte d’Oro ricopriva il ruolo di co-presidente del comitato organizzativo di France ’98: «C’è stata una piccola manovra» ammette l’ex numero Uno Fifa per far incontrare Brasile e Francia in finale, visto che «era il sogno di tutti e così abbiamo fatto questo piccolo trucchetto». «Credete che gli altri non lo facciano?» è la lapidaria domanda posta al termine dell’intervista. In che modo, dunque, evitare l’incrocio tra Francia e Brasile fino alla finale? Inserendo la nazionale padrona di casa nel gruppo A e i verde-oro di Ronaldo nel gruppo C.