Ranieri sulla Nazionale: «Io ct? Nessuno mi ha mai chiamato»

claudio ranieri
© foto Claudio Ranieri

Le parole del tecnico Claudio Ranieri del Nantes, possibile candidato per la panchina della Nazionale al termine dell’esperienza Di Biagio

Claudio Ranieri, allenatore del Nantes, ha rilasciato alcune dichiarazioni nel corso dell’intervista con Radio Anch’io Sport in merito ad una sua possibile candidatura da commissario tecnico della Nazionale Italiana: «Non mi sento né in corsa per la Nazionale né fuori. Nessuno mi ha mai chiamato e, comunque, ho un contratto in essere col Nantes. Qualora dovessero chiamarmi ci penserei e poi ne parlerei con i dirigenti del mio club».

Prosegue: «Bisogna dare tempo per creare un nuovo gruppo in Nazionale. Ci sono giovani interessanti che hanno bisogno di fare esperienza internazionale, è prematuro giudicare la squadra in questo momento. Mancano i super campioni di una volta, ma i giovani interessanti ci sono e bisogna dar loro tempo di esprimersi». Conclude, infine, Ranieri: «Non si può avere tutto e subito, bisogna dar tempo e ponderare i giudizi. Non è facile trovare il bandolo della matassa, Verratti ha fatto vedere buone cose in Francia e lo vedo centrale davanti alla difesa come lo aveva messo Zeman al Pescara. I giovani devono anche assumersi la responsabilità di portare questa squadra in alto. Balotelli? In Francia fa la differenza, avrebbe bisogno di una prova e vedere se il ragazzo è maturato in tutto e per tutto».