Ranieri felice a Nantes: «Con la passione, allenare è un piacere»

claudio ranieri
© foto Claudio Ranieri

Claudio Ranieri si diverte in Francia, ma analizza anche la serata di Champions: «Roma favorita per gli ottavi, la Juventus…»

Chi l’avrebbe mai detto? Forse non è più una domanda da farsi. C’era l’esperienza precedente in Francia e in Ligue 1 (al Monaco), c’era il CV giusto, c’era l’impresa del Leicester. Claudio Ranieri non può più essere associato al sentimento di stupore. Il suo Nantes viaggia in zona Europa League, nonostante l’ultima sconfitta a Digione, e lui non perde l’entusiasmo per questo mestiere: «Ho girato parecchie panchine. Quando c’è la passione, questo lavoro è un piacere. E io mi diverto». Ranieri continua comunque a osservare la Serie A: «In Italia, mi piace come giocano Sampdoria, Lazio e Atalanta: quest’ultima sembra in sofferenza, ma è solo perché non è abituata a giocare su due fronti».

SERATA CHAMPIONS – Molte delle sue ex squadre giocano in Champions. Due si sfideranno anche, come Roma e Chelsea: «La Roma ha fatto un partitone a Londra: Dzeko è un giocatore straordinario, ma ora il Chelsea sa che tipo di partita l’aspetta. Per la Roma non sarà facile batterli, anche se è un piacere vedere la squadra di Di Francesco: difende molto bene. Se ce la fanno a qualificarsi? Credo di sì, la classifica dà un vantaggio alla Roma. Si deciderà tutto a Madrid. Il Chelsea è in difficoltà? Questione di infortuni e cambi in squadra – dice Ranieri a “Il Corriere dello Sport” -. Non è facile passare da Diego Costa a Morata, sono due giocatori diversi». Anche la Juve e il Napoli non hanno impegni facile rispettivamente contro lo Sporting e il City: «La Juve è oltre: se arriva seconda, è solo perché nel suo gruppo c’è il Barcellona. Con questa Juve, in ogni caso, nulla è impossibile. Sono sicuro che il Napoli non mollerà nulla in Champions: è una competizione troppo affascinante per lasciarla da parte».