Roma, Borriello: “Scudetto? Sempre pensato. I fischi? Dispiace”

© foto www.imagephotoagency.it

Il centravanti della Roma, Marco Borriello, grande ex della sfida col Milan e match-winner di stasera ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Sky Sport: “Intervento? Non so se farlo, dicono che forse non ce ne sia bisogno e le microfratture potrebbero saldarsi da sole. La mia esultanza? Sono un professionista, oggi ho fatto un gol fortunoso. Sono contento, felice per la mia squadra. Abbiamo vinto contro la capolista. Ho esultato sotto la mia tifoseria. Mi dispiace un po’ per quei fischi, non me li aspettavo dopo l’esultanza, non ho fatto gesti particolari… comunque, siamo felici, facciamo un bel Natale con i nostri tifosi. Il mio gol? Domenica ne avevo fatto uno regolare, annullato, oggi sono stato fortunato… Jesù ci vede dall’alto (ride, ndr). Oggi non è stata una delle mie migliori partite, ho avuto qualcosa in settimana per via dela schiena. Sto continuando la mia strada per arrivare alla maturità . Sto facendo dei gol decisivi, pesanti, come quello di oggi. Abbiamo dimostrato di poter essere una squadra importante in questo campionato. Non abbiamo subito niente contro la prima in classifica, abbiamo una mentalità  forte, e da gennaio dobbiamo capire di essere una squadra fortissima. Scudetto? Lo ho sempre detto, questa è una squadra che ha una rosa eccezionale. Oggi in panchina c’erano Totti e Pizarro, a casa c’era Vucinic… ora, se mi dimentico qualcuno, mi scuso… ma siamo una rosa importante, con alternative valide. I risultati dipendono solo da noi”.