Saponara vota Giampaolo e Sarri per la panchina: «Due maestri»

saponara
© foto www.imagephotoagency.it

Riccardo Saponara, andato in rete contro il Torino, ha parlato a 360° della sua esperienza in viola

Saponara, arrivato alla Fiorentina nello scorso mercato invernale, ha rilasciato alcune interessanti dichiarazioni ai microfoni dell’emittente radiofonica Radio Bruno: «Mi ha colpito l’unità dello spogliatoio viola, vogliamo uscire da questo momento negativo e lo dimostriamo in ogni allenamento. Sono felice per il gol realizzato contro il Torino, non pensavo di andare a rete così velocemente, però resta il dispiacere di non aver portato a casa la vittoria». Poi sposta il focus sullo sviluppo della sua carriera: «Allenatori come Maurizio Sarri e Marco Giampaolo mi hanno insegnato tanto, li ricordo con piacere, ma anche Sousa sta facendo lo stesso. Ora ho l’opportunità di far vedere chi sono, ho anche più libertà di movimento e gioco buttandomi negli spazi. Esperienza al Milan? Ero giovane, non ero pronto e non era la situazione ideale per me. Addio all’Empoli? Mi è dispiaciuto andare via a gennaio, però non mi potevo far sfuggire l’occasione di giocare nella Fiorentina». Chiosa finale sui giovani gioielli della compagine toscana: «Spero che restino sia Bernardeschi che Chiesa perchè hanno sia talento che grande voglia di fare. Torneremo a vincere con loro».