Juve, proposta per Schick: no della Samp, che gli quadruplica l’ingaggio

schick sampdoria
© foto Valentina Martini

La Juventus ci riprova per Schick: offerta di prestito, ma la Sampdoria dice di no. L’obiettivo di Ferrero è quello di rivendere l’anno prossimo l’attaccante a prezzo maggiorato, per questo gli offre un super-rinnovo

Dopo la tempesta, potrebbe arrivare il sereno per Patrik Schick, ma forse è ancora presto per dirlo. Di sicuro c’è il fatto che l’attaccante della Sampdoria, respinto alle visite mediche della Juventus, club che lo aveva di fatto acquistato per 30 milioni di euro, per il momento resta in una sorta di limbo in attesa che qualcosa succeda. Cosa? Difficile prevederlo proprio adesso, ma l’impressione è che effettivamente la Juve possa rifarsi sotto per lui. Di più: negli ultimi giorni i bianconeri avrebbero provato a sondare ancora il terreno per il giocatore ceco, con una formula però diversa rispetto al primo accordo con la Sampdoria. La Juve, ancora non sicura (almeno ufficialmente) delle condizioni fisiche della punta, che avrebbe avuto un problema cardiaco solo passeggero, lo vorrebbe in prestito con diritto di riscatto a una trentina di milioni. La Samp però ora risponde picche.

Non è solo un fatto di principio (il presidente Massimo Ferrero è rimasto molto scottato dall’atteggiamento bianconero), ma anche di prezzo. La Sampdoria non intende vendere Schick per meno di 30 milioni di euro, il primo prezzo stabilito, quindi non accetta nemmeno la possibilità di un prestito. I blucerchiati non hanno fretta e restano in attesa.

Torino 1:1 Sampdoria ⚽️ #sampdoria #torino #seriea #goal #ps14

A post shared by Patrik Schick (@p_schicky) on

Calciomercato Juventus: Schick rinnova, la “trappola” Sampdoria

In attesa di un’altra offerta, ovvio, che potrebbe arrivare magari dall’Inter, l’altra grande pretendente al giocatore. Nemmeno i nerazzurri però per il momento si sono spinti ai 30 milioni richiesti, dunque la Samp non si muove. O meglio, i blucerchiati una mossa furba l’avrebbero fatta offrendo a Schick il rinnovo di contratto con aumento dell’ingaggio (leggi anche: Juventus e Inter beffate: Schick può rinnovare). Un aumento non di poco conto, riporta stamane La Repubblica, visto che il ceco passerebbe dai 330mila euro all’anno che attualmente guadagna a circa 1 milione e 350mila euro: praticamente un ingaggio quasi quadruplicato. Anzi, nel contratto di Schick potrebbero esserci anche bonus basati sui gol che porterebbero il suo ingaggio a 2 milioni (alla Juve ne avrebbe presi un paio più bonus). Un modo per convincere anche il giocatore ceco a rimanere a Genova…

L’obiettivo è poi rivenderlo tra un anno a cifre se possibili ancora maggiori di 30 milioni. Resta però il fatto che l’attaccante continua a preferire la Juve, nonostante la recente scottatura e potrebbe puntare in qualche modo i piedi mettendo Ferrero in una scomoda situazione. Per il momento il presidente sampdoriano nega (leggi anche: Ferrero su Schick: «Il suo cuore non dice Juve»), ma i retroscena sembrano dire tutt’altro…