Seconde squadre: ecco come giocherebbe il Toro

Iscriviti
Coppitelli
© foto www.imagephotoagency.it

Seconde squadre: ecco come giocherebbe il Toro, che per volontà del presidente Cairo avallerebbe l’iscrizione al campionato di Serie C

La riforma è compiuta: anche il calcio italiano avrà le seconde squadre, che partiranno dal campionato di Serie C. Una rivoluzione avallata dalle grandi realtà, Toro compreso. Sì, perché il bacino di giovani in prestito nelle serie minori potrebbe così essere ottimizzato dalla società granata, pronta ad investire sulla squadra B. Ma come giocherebbe la seconda squadra del Toro? L’allenatore, innanzitutto, è già praticamente definito: sarà ancora Federico Coppitelli, che nei prossimi giorni rinnoverà il suo contratto. In porta nessun dubbio: spazio a Cucchietti, classe ’98 che quest’anno sta ben figurando con la maglia della Reggina. In difesa linea a quattro con Carissoni, Auriletto, Ferigra e Procopio, con Buongiorno destinato ad essere dirottato in Prima Squadra. A centrocampo, a protezione del trequartista Aramu (oggi all’Entella), dentro Piccoli, Segre e Rossetti, autore di un’ottima stagione all’Alessandria. In attacco tre bomber di tutto rispetto: due fra Butic, Candellone e De Luca sarebbero i titolarissimi del Toro B che verrà.

E Cairo, sul tema delle seconde squadre, ha già espresso un parere favorevole: «Io sono favorevolissimo, lo dissi anche un anno fa, quando se ne parlò. Il Torino, secondo me, deve candidarsi, subito, per avere una seconda squadra. E’ vero che i tempi sono stretti ma nel 2005 costruimmo una squadra in una settimana, non ci impensierirà costruire una seconda squadra in tre mesi. E’ importante che in FIGC condividano bene il tutto con la B e con la C, se questo non fosse fatto si partirebbe con il piede sbagliato. Noi abbiamo dato 20 calciatori in B e C per farli giocare. Io preferisco tenerli da me e con il mio allenatore, con il mio staff, decidere di valorizzare alcuni giocatori piuttosto che altri. Per esempio Candellone, giocatore che ha un buonissimo potenziale è andato a Terni e non ha mai giocato, stesso discorso per Rossetti all’Alessandria. La scorsa stagione successe con Edera».

FORMAZIONE IPOTETICA TORINO B (4-3-1-2): Cucchietti; Carissoni, Auriletto, Ferigra, Procopio; Piccoli, Segre, Rossetti; Aramu; Candellone, Butic. All. Coppitelli.