Shevchenko: «Allenare il Milan in futuro? Sempre nel mio cuore»

suso milan juventus lazio-milan
© foto www.imagephotoagency.it

L’intervista del Ct dell’Ucraina, Shevchenko, che commenta l’andamento del Milan in Serie A e le speranze Champions di Juventus e Napoli

Andrij Shevchenko, ex attaccante del Milan e oggi Ct della Nazionale ucraina, riserva sempre un posto nel proprio cuore alla Serie A, campionato che guarda sovente con un occhio di riguardo. Nel corso dell’intervista rilasciata quest’oggi al Corriere dello Sport, Shevchenko si è soffermato sul momento attuale del Milan di Vincenzo Montella: «Gli ultimi risultati del Milan non sono stati un granché a eccezione della vittoria in 9 contro 11 a Bologna, ma non è il caso di fare processi perché nell’arco di una stagione un momento di flessione ci sta. Berlusconi rimarrà comunque il più grande presidente della storia del Milan. Io in futuro sulla panchina del Milan? Adesso sono concentrato solo sull’Ucraina, in futuro vedremo. Di certo il Milan resterà sempre nel mio cuore». Si passa poi alla Juventus e al Napoli, sconfinando così anche nel capitolo Champions League:  «Ci sono 6-7 club che hanno chances di riuscire a vincere la Champions, compresa la Juventus che rispetto allo scorso anno è cresciuta sia come qualità sia come profondità della rosa. Quando hai alternative di spessore, puoi utilizzare il turn over con meno preoccupazioni e tenere il livello delle prestazioni alto. Sesto scudetto di fila? Di sicuro perché hanno la squadra più forte e un allenatore intelligente come Allegri. Anche adesso che la Champions entrerà nel vivo, vedrete che il loro rendimento in campionato non avrà flessioni. Il Napoli esprime il miglior gioco, la filosofia di Sarri mi piace davvero molto perché la sua formazione cerca sempre di tenere il pallone, di giocarlo in modo veloce e pericoloso, mentre in fase di non possesso va “alta” ad attaccare gli avversari».