Spalletti sull’Inter: «Icardi? Spero resti ma non dipende da noi»

spalletti inter
© foto www.imagephotoagency.it

L’allenatore dell’Inter, Luciano Spalletti, ha parlato della sconfitta col Sassuolo, di Icardi, dello Scudetto e di tanto altro

Arrivano dichiarazioni importanti da Perugia, da parte di Luciano Spalletti. L’allenatore dell’Inter ha parlato dei momenti difficili della stagione ma anche del futuro di Mauro Icardi: «Mi confronto ogni sera con Ausilio e mi dice come sono andate le cose. Ci sono delle cose che dipendono da noi, altre che non dipendono da noi. Quando ci siamo lasciati abbiamo organizzato quello che fosse il probabile futuro nel quale c’è Mauro con la maglia numero 9. Secondo me l’anno prossimo segnerà ancora più gol. Poi è ovvio che se uno viene, ti paga quello che ti deve pagare e il giocatore vuole andare via, tu non puoi farci più niente, il tuo pensiero diventa superfluo».

Luciano Spalletti ha poi parlato della sconfitta con il Sassuolo che poteva compromettere la stagione: «Dopo la sconfitta con il Sassuolo ho detto ai ragazzi certe cose indipendentemente da come sarebbe finita Crotone-Lazio – riporta La Gazzetta dello Sport –Sapevo che il giorno successivo avremmo potuto finire il campionato al quinto posto, ma ho voluto dire loro certe cose senza essere influenzato dal risultato della Lazio». Poi sullo Scudetto: «Ci sono ancora diversi punti di distanza tra noi, la Juve, il Napoli e la Roma. Abbiamo accorciato sui giallorossi ma queste squadre hanno dimostrato di essere forti anche in Champions: quando si giocano le partite in Europa fino a un certo punto ci vai con la mentalità, da un certo punto in poi ci vogliono i calciatori forti e la Roma ha dimostrato di essere una grande squadra e di avere un grande allenatore».