Tavecchio via, la LND gli volta le spalle: retroscena su Sibilia e Letta

Iscriviti
tavecchio figc
© foto www.imagephotoagency.it

Il rapporto Tavecchio-Sibilia arriva a un punto di rottura: la LND (forse con l'”aiuto” di Gianni Letta) dice no all’ex presidente FIGC e cambia rotta, un passo decisivo per le dimissioni

Siamo giunti a un punto di rottura sull’asse Tavecchio-Sibilia. Il presidente della FIGC si è visto voltare le spalle dalla LND e dal suo successore tra i Dilettanti ed è stato un passaggio decisivo per le sue dimissioni. Spunta, però, un retroscena interessante riguardo a cosa è accaduto tra LND e Tavecchio. Sembra che sulla scelta di Sibilia abbiano pesato le pressioni della politica. Lo stesso Sibilia è senatore di Forza Italia, ma in questo caso avrebbe ricevuto una telefonata da Gianni Letta, figura storica e totem di FI.

La chiamata di Letta, si legge su Il Corriere dello Sport, è stata un segnale: niente più indecisioni per Sibilia e per la Lega Nazionale Dilettanti. Apparire come l’unica forza a sostegno di Tavecchio non era il miglior modo possibile di approcciarsi alle prossime elezioni (politiche, in questo caso). La caduta di Tavecchio, in questo senso, “doveva” passare anche dalla LND e non dipendere solamente dai Calciatori e dalla Lega Pro. Ecco perché Sibilia e i Dilettanti si sono staccati dall’ormai ex numero uno della Federcalcio.