Connettiti con noi

Milan News

Theo Hernandez, un treno senza fermate

Pubblicato

su

Doppietta, prestazione sublime e un T(h)eorema che torna a funzionare: Theo Hernández, protagonista di spicco del 7-0 in casa del Torino, è l’MVP della 36a giornata.

Il 23enne di Marsiglia è il terzo difensore a guadagnarsi il titolo in questa Serie A dopo il compagno di squadra Kjaer e il rivale cittadino Hakimi. Titolo più che meritato alla luce di quanto prodotto sul campo dei granata, che lo porta tra l’altro ad essere l’unico giocatore in questo ruolo nei Top-5 campionati europei in corso ad aver messo a segno due marcature multiple.

Mercoledì sera il rossonero si è esibito con la sua miglior prestazione 2020/21, che gli ha permesso di registrare i record personali sia in Efficienza Tecnica (98%) che Fisica (97%), superando per la prima volta la soglia dei Top Player Europei anche a livello tattico (K-Movement 96%). Si è dimostrato accorto in fase di manovra, senza tentare passaggi ad alta difficoltà ma completando tutti quelli di medio-bassa difficoltà. Semplicità, efficacia e determinazione, visto che non ha mai perso palla negli 1 contro 1 offensivi e ha saltato l’uomo nel 50% delle occasioni. Insomma, come accade spesso per le partite che lo vedono in campo, nel finale (di stagione) Theo è tornato a fare il treno: in soli 70 minuti ha percorso ben 2 km ad alta intensità, superando per 23 volte la soglia dello sprint (25 km/h) e toccando un picco di velocità di oltre 34 km/h. Impressionante, come la chiusura del match con una potenza di gioco media in fase di non possesso superiore ai 16 W/kg.