Connettiti con noi

Hanno Detto

Thuram: «Juve-Milan bella partita. Italia campione con merito»

Pubblicato

su

Lilian Thuram, ex difensore della Juve, ha rilasciato un’intervista, parlando così dei bianconeri. Le sue parole

L’ex difensore della JuveLilian Thuram, è stato intervistato da La Gazzetta dello Sport. Le sue parole.

ITALIA CAMPIONE – «Con merito. Alla Francia è mancata la vittoria, a voi niente. La Francia ha un alibi: i terzini infortunati; nei ruoli devi avere la gente giusta. Ma l’Italia era una squadra molto unita. E Mancini ha fatto un gran lavoro. Mi piaceva da avversario: elegante, intelligente».

IL PIÚ FORTE DI TUTTI – «Quando giocavo io, Ronaldo. Oggi? Lukaku è incredibile. Poi Mbappé, Marquinhos».

GLI ITALIANI – «Se penso alla Juve dico che Chiesa è molto forte, ma pure Kean. Mi piace Barella e Zaniolo, gran bel giocatore».

IL FUTURO DEL FIGLIO MARCUS – «Lui l’italiano lo parla. Un calciatore ambisce sempre a stare nelle squadre più forti. E in Italia ci sono i club forti. Ma loro faranno la loro strada, io sono solo il loro padre».

JUVENTUS MILAN  – «Giroud è un grande. Ha fatto sempre bene. È un esempio. Theo Hernandez mi piace, lo conosco bene perché è stato con mio figlio in nazionale. Sarà una bella partita».

JUVENTUS – «Quando succede questo, si dice sempre che bisogna rifondare. Ma il torneo è lungo e non è detto che la Juve non lo vinca».

BUFFON – «Non mi stupisce. Gigi ama il calcio e ha lo spirito giusto. Ama confrontarsi. Lui e Fabio Cannavaro per me sono fratelli, ho giocato 10 anni insieme a loro».

LE DICHIARAZIONI SU JUVENTUSNEWS24