DASPO per Tounkara, ma l’attaccante può giocare

lazio logo
© foto www.imagephotoagency.it

Mamadou Tounkara ha subito un grave provvedimento, ma sarà comunque disponibile per Inzaghi: la situazione

Un contatto, qualche parola di troppo e un pugno a un tifoso reo di aver sputato verso il proprio capitano dalla Tribuna Monte Mario: questo quanto accaduto durante Lazio-Chievo di qualche settimana fa, con il confronto di Biglia con i propri sostenitori e l’episodio riguardante Mamadou Tounkara, giovane attaccante biancoceleste. L’ex Primavera è stato poi oggetto del DASPO, emanato ieri mattina nei suoi confronti per i prossimi 12 mesi: Tounkara sarà escluso dagli stadi per dodici mesi, dove non potrà entrare da spettatore, ma sarà comunque disponibile per Inzaghi, poiché il DASPO non riguarderà le sue prestazioni sportive. Non sono bastate le scuse del giocatore – «Non voglio che il mio gesto sia frainteso: sono il primo tifoso della Lazio, ma vedere qualcuno sputare al nostro capitano… non pensavo che si potesse arrivare a tanto. Chiedo scusa al tifoso e alla squadra, sempre forza Lazio» -, ma Tounkara potrebbe entrare nella lista dei convocati già da domani, quando si giocherà l’andata del derby di Coppa Italia con la Roma.