Connettiti con noi

Calcio Estero

Xavi: «Allenare il Barcellona è un sogno. Ma non ho fretta»

Pubblicato

su

xavi barcellona

Xavi ha parlato della possibilità di allenare il Barcellona in futuro. L’ex centrocampista si è soffermato anche su Leo Messi ed EURO 2020

Xavi, attuale allenatore dell’Al Sadd, ha parlato della possibilità di allenare il Barcellona in futuro. L’ex centrocampista si è soffermato anche su Leo Messi ed EURO 2020.

BARCELLONA – «Faccio l’allenatore da due anni e ho un ottimo rapporto con Laporta. Non ho potuto ancora parlare con lui ma so che hanno deciso di continuare con Koeman, gli auguro tutto il meglio. Qualunque cosa abbia deciso, sarà la migliore per il club. Io non ho avuto contatti con nessuno negli ultimi 3-4 mesi e non so quando passerà il treno. Non ho fretta, è un sogno e cerco di essere pronto per quanto arriverà l’offerta del Barça o di un altro club. Capisco chi dice che non sono preparato, ma lo sono. Koeman comunque ha tutto il diritto di continuare, non ha fatto male e non merita di essere messo in discussione. Anche Zidane e Guardiola sono stati criticati all’inizio. Io non alleno i ragazzini, alleno i professionisti. Ci sono un sacco di pregiudizi».

MESSI – «Credo che resterà, ma la decisione spetta a lui. Si è guadagnato il diritto di farlo, è il miglior giocatore della storia del club. Da tifoso spero che continui. Vorrei allenarlo? Chiunque vorrebbe avere questa possibilità. Sta bene fisicamente, è ancora il migliore, fa la differenza in un decimo di secondo. Sarebbe un privilegio enorme».

EURO 2020 – «Non faccio il CT, ma Busquets è un elemento fondamentale per la Nazionale e lo aspetterei. La squadra è competitiva, Luis Enrique ha le idee molto chiare. Non è favorita, ma è tra le più pronte. Francia e Portogallo, oltre alla Germania sono favorite perché hanno vinto di recente».