L’Argentina pensa già al dopo-Sampaoli: c’è anche Guardiola

guardiola manchester city
© foto www.imagephotoagency.it

La Federazione calcistica argentina sta valutando i nomi per sostituire il commissario tecnico, Jorge Sampaoli, dopo il flop ai Mondiali di Russia.

L’eliminazione dell’Argentina dal Mondiale è ancora sotto gli occhi di tutti. La Seleccion, dopo una fase a gironi deludente, ha salutato la competizione più importante agli ottavi contro la Francia, lasciando il popolo argentino amareggiato e pieno di rimpianti. In molti hanno puntato il dito contro il commissario tecnico Jorge Sampaoli, accusato di convocazioni e scelte tecniche del tutto sbagliate. Anche alcuni addetti ai lavori, giocatori compresi, hanno considerato errate le decisioni di Sampaoli e la Federazione è già in cerca di un sostituto. L’esonero del ct costerebbe alla Federazione Argentina circa 20 milioni, ma dopo il flop ai Mondiali di Russia un cambiamento è ritenuto necessario dai vertici del calcio argentino.

Nelle ultime ore, secondo alcune indiscrezioni, è emerso che l’AFA stia pensando ad un nome di altissimo livello: Pep Guardiola. L’allenatore spagnolo, che ritroverebbe Lionel Messi, è attualmente, però, alla guida del Manchester City e la federazione argentina per convincerlo vorrebbe offrire al tecnico un contratto da 12 milioni di euro a stagione per quattro anni. Quella per Guardiola è una trattativa complicata, ma l’Argentina sogna in vista del prossimo Mondiale in Qatar, quel che rimane certo è l’addio di Sampaoli dalla panchina, per queste ragioni si sta riflettendo su altri nomi come quelli di Pochettino, Simeone e Gareca.