Connettiti con noi

Calcio Estero

Armanini (Onefootball): «La Premier League ha mostrato un cinismo totale»

Andrea Cerrato

Pubblicato

su

Premier League

Giovanni Armanini, caporedattore di Onefootball, ha parlato ai nostri microfoni facendo il punto della situazione sulla Premier League

Giovanni Armanini, caporedattore di Onefootball, ha parlato in esclusiva ai nostri microfoni. Queste le sue parole sulla Premier League e sulla possibile ripresa.

CLICCA QUI PER LEGGERE L’INTERVISTA INTEGRALE

Passando all’Inghilterra puoi farmi un punto generale della situazione sulla ripresa della Premier League?

«L’Inghilterra ha un numero di nuovi contagi molto alto e quindi è difficile per loro pianificare. Dal punto di vista organizzativo della ripartenza loro hanno stabilito questo simil modello alla Bundesliga con 30/40 mila test da fare ai giocatori e stanno ragionando sulla metà di giugno (tra l’8 e il 13 giugno) per tornare a giocare. Il dogma che hanno posto è quello di mandare tutti in ritiro e giocare in pochi stadi. Se l’Inghilterra facesse i conti con la realtà si accorgerebbe che la stessa è più preoccupante rispetto a quella italiana e non solo perchè ci hanno superato come casi ma perchè il numero di contagi è molto alto rispetto alle attese. Ricordiamoci sempre che da noi ci sono state le polemiche quando ci si è dovuti fermare ma in Inghilterra ci si è fermati il venerdì mattina quando al sabato erano previste le partite a porte aperte e si è stoppato tutto solo perchè ci sono stati i casi di Arteta e Hudson-Odoi. La Premier League ha mostrato un cinismo totale. In questo caso la Premier è da criticare aspramente».

Advertisement