Connettiti con noi

Atalanta News

Atalanta, Gasperini: «Il pareggio mi soddisfa. Ma speravo di vincere»

Pubblicato

su

Gian Piero Gasperini, allenatore dell’Atalanta, ha parlato al termine del match di Champions League contro il Villarreal

Gian Piero Gasperini, allenatore dell’Atalanta, ha parlato al termine del match di Champions League contro il Villarreal. Le sue dichiarazioni ai microfoni di Sky Sport.

PAREGGIO – «È un pareggio che mi soddisfa molto, abbiamo incontrato una squadra molto forte soprattutto in attacco. Siamo stati bravi sotto tutti gli aspetti, dispiace per i due gol subiti. Abbiamo avuto la forza di non buttare via la palla e di uscire per creare delle situazioni, se poi perdi palla loro il gol lo fanno. Il girone è equilibrato, lo Young Boys è una squadra di tutto rispetto e se ne è accorto lo United oggi. Giocare sul loro campo sintetico è difficile. Nel finale speravamo anche di vincerla in superiorità numerica, ci ha salvato Musso. È stata una partita giocata bene da entrambe».

SERIE A E CHAMPIONS LEAGUE – «In Champions ci sono partite più aperte, non squadre che si chiudono con 9-10 giocatori. La partita è più aperta e c’è più possibilità di giocare. In casa non è facile, è stato così col Bologna o con la Fiorentina e poi quando devi rimontare devi lasciare spazi a giocatori veloci. Ma io non ero preoccupato dopo la sconfitta contro la Fiorentina, lì il risultato è stato determinato da episodi sfavorevoli, come troppo spesso succede in Italia. Meritavamo di più nelle ultime due gare».

SOSTITUZIONI – «Gli uomini in attacco sono fondamentali con i cinque cambi, entra gente fresca e veloce. I difensori si sostituiscono meno e con la stanchezza fanno fatica a contenere questi attaccanti. Forse nel finale ci è mancata un po’ di convinzione, ma sono soddisfatto perché è stata una prova notevole di tutta la squadra».