Atalanta, parla Gasperini: «Il gol di Piatek ha cambiato la partita, ma la sconfitta non ci ridimensiona»

Atalanta, parla Gasperini: «Il gol di Piatek ha cambiato la partita, ma la sconfitta non ci ridimensiona»
© foto www.imagephotoagency.it

Le parole di Gian Piero Gasperini dopo Atalanta-Milan: l’analisi dell’allenatore nerazzurro a seguito della sconfitta subita dalla sua squadra

L’Atalanta perde per 3-1 contro il Milan tra le mura amiche e si ferma dopo sei turni utili consecutivi. L’allenatore nerazzurro Gian Piero Gasperini, intervenuto dopo la gara, ha analizzato così la prova dei suoi: «Io penso che stavamo facendo la partita giusta, di negativo c’è stato solo il gol al 45′ che ha cambiato tutto. Stavamo conducendo molto bene la gara, quel gol ha creato un calo di fiducia e poi dopo il 2-1 non avevamo più energie mentali per rimontare. In certe partite come con la Roma abbiamo ribaltato il risultato, ma questo gol a fine primo tempo ha creato difficoltà. Nel secondo tempo non siamo partiti male, le giocate individuali hanno cambiato il risultato e poi noi non avevamo piu energia».

Gasperini ha poi proseguito: «Djimsiti? Aveva fatto una gran partita fino al gol, ci dava superiorità. Piatek poi è stato straordinario e ha cambiato le sorti della partita. Tra l’altro, sul gol, il cross non era dei piu pericolosi e lui lo ha trasformato in oro. Ma noi usciamo da questa serata con rivalsa e voglia di ripartire, p una sconfitta che non ci ridimensiona. Forse dobbiamo rimproverarci il calo di convinzione e fiducia, questo non ci deve succedere perchè le pressioni non ci devono riguardare. Sapremo riprenderci. Gomez? Aveva preso una botta a inizio gara, era un pò in difficoltà, può succedere».