Torino: via Belotti? Ecco chi si può comprare con 100 milioni!

belotti torino
© foto www.imagephotoagency.it

Torino: via Belotti per 100 milioni di euro? Ecco chi potrebbero prendere i granata sul mercato, ruolo per ruolo. Da Skorupski ad Vida, passando per occasioni d’oro come Acerbi e Jorginho, finendo con la suggestione Embolo. Oppure…

Vendere o non vendere, il dubbio amletico… Dovesse trattarsi di una mera questione economica, probabilmente Urbano Cairo avrebbe già deciso: via Andrea Belotti. Non dipende però solo dalla sua volontà e non dipende solo dal Torino, visto che la clausola da 100 milioni di euro che pende sulla testa del bomber granata, reduce da una stagione davvero da sogno, condita anche dai gol rifilati ieri all’ex Palermo, potrebbe indurre molti top club europei a spendere senza battere ciglio e, soprattutto, senza che vi sia necessariamente l’ok del Toro. La domanda sorge spontanea: tenere Belotti sarebbe bello, certamente, ma venderlo cosa potrebbe portare al Torino? Supponiamo per esempio che Cairo decida di spendere tutto o comunque gran parte dell’incasso che arriverebbe dall’eventuale cessione della punta bergamasca: con quei soldi, chi potrebbe comprare? Sono tante le zone del campo in cui la squadra granata dovrebbe intervenire in vista della prossima sessione di calciomercato estivo e, con 100 milioni di euro, indubbiamente arriverebbe a rinforzarle tutte in maniera a dir poco soddisfacente. Vendere Belotti per rifare mezza squadra? Sarebbe l’idea di partenza del Torino, ma prima bisognerebbe sondare le disponibilità del mercato e, soprattutto, venire incontro anche ai sogni dei tifosi, che sacrificherebbero il Gallo, probabilmente, soltanto per avere indietro una squadra veramente, ma veramente, molto competitiva…

Torino: via Belotti? Il mercato offre… – DIFESA

Venduto Belotti per 100 milioni, il Torino dovrebbe pensare prima di tutto all’innesto di un portiere, visto che pare quasi certo il ritorno di Joe Hart, in prestito attualmente in granata, al Manchester City. Ricomprare l’inglese sarebbe probabilmente una scelta avventata, visto il prezzo di partenza (15 milioni di euro, che in caso di asta potrebbero facilmente arrivare a 20) e l’ingaggio (circa 4 milioni di euro netti l’anno, attualmente il Torino ne paga solo una parte). Buona allora l’idea di affondare il colpo per Lukas Skorupski, portiere della Roma attualmente in prestito all’Empoli, valutato 5 milioni di euro o poco più: il suo ingaggio sarebbe decisamente molto più contenuto (può arrivare al massimo a mezzo milione di euro). Occhio anche al nome di Salvatore Sirigu, valutato 7 milioni di euro dal Paris Saint-Germain (è attualmente in prestito agli spagnoli dell’Osasuna). Messa in sicurezza la porta, il Torino potrebbe intervenire in difesa con uno o due centrali di esperienza (andrà via Emiliano Moretti, Leandro Castan dovrebbe tornare alla Roma, Carlao non ha convinto nemmeno un po’): da segnalare il nome di Francesco Acerbi, che quest’anno col Sassuolo sta facendo molto bene, valutato una decina di milioni di euro. Piace sempre Domagoj Vida della Dinamo Kiev, valutato altrettanto. Per entrambi ingaggio tutto sommato accessibile nell’ordine del milione di euro netti l’anno o poco più. Nessun problema per le fasce invece in casa granata: a sinistra dovrebbe essere confermato Antonio Barreca, a destra Davide Zappacosta. Ovvio che l’eventuale cessione di Belotti, esclude la possibilità di altri sacrifici.

Torino: via Belotti? Il mercato offre… – CENTROCAMPO

Ciò che invece manca al Torino di oggi è un centrocampista di qualità e quantità allo stesso tempo: riscattato Mirko Valdifiori dal Napoli (obbligo a 3,5 milioni di euro) e confermati Daniele Baselli e Marco Benassi, servirebbe almeno un’altra pedina da alternare a Sasa Lukic in mezzo al campo. Via dunque Afriyie Acquah, il mercato offre qualche spunto interessante: Jorginho, in casa Napoli, è valutato parecchio (20 milioni di euro circa), ma potrebbe sistemare un intero reparto per tanto tempo ed ad un ingaggio tutto sommato ridotto (nell’ordine del milione di euro o poco più, rispettando i parametri granata). Tra l’altro l’italo-brasiliano rivendica più spazio in azzurro, ma con l’esplosione di Amadou Diawara per lui i giochi si sono fatti difficili. Si potrebbe intervenire anche con l’innesto di un giocatore più avanzato, come Pedro Obiang, dal West Ham United: l’ex Sampdoria è valutato una decina di milioni di euro, ma ha un ingaggio pesante da un paio di milioni di euro l’anno che dovrebbe ridursi.

Torino: via Belotti? Il mercato offre… – ATTACCO

Il tema dell’attacco sarebbe poi nevralgico con l’addio di Belotti. Servirebbe ovviamente una prima punta di grandissimo peso e, possibilmente, con ampi margini di miglioramento. Segnaliamo tre nomi: quello di Breel Embolo (Schalke 04), attaccante ventenne valutato circa 25 milioni di euro e seguito da molte big (tra cui la Juventus). Si tratta di un giocatore che potrebbe valere un piccolo sacrificio sull’ingaggio (quasi un paio di milioni di euro l’anno), viste le potenzialità. Andando invece sul sicuro: Leonardo Pavoletti, arrivato a gennaio al Napoli dal Genoa, potrebbe essere già in partenza. Gli azzurri lo hanno pagato 18 milioni di euro, per una quindicina potrebbero scaricarlo (ingaggio sempre nell’ordine del paio di milioni di euro). Per una decina di milioni o poco meno il Torino potrebbe provare anche a rivitalizzare la carriera di Mattia Destro, che al Bologna ultimamente ha stentato parecchio anche per problemi fisici. Si tratterebbe di un acquisto in perfetto stile Cairo, ma anche qui occhio all’ingaggio da 1,5 milioni di euro l’anno o poco più. Con i soldi incassati dalla cessione di Belotti ovviamente ci sarebbe anche modo di pagare il riscatto di Iago Falque, messo a bilancio per la prossima stagione.

Torino: via Belotti? Il mercato offre… – IL TOTALE

Dunque, facendo due conti, con la cessione di Belotti ed un incasso da 100 milioni di euro, il Torino potrebbe spendere sul mercato, senza lesinare nulla in termini di qualità, così:

Skorupski = 5 milioni
Acerbi = 10 milioni
Vida = 10 milioni
Valdifiori (riscatto) = 3,5 milioni
Jorginho = 20 milioni
Embolo = 25 milioni
Iago Falque (riscatto) = 6

TOTALE: 79,5 milioni di euro