Bucchi suona la carica: «Adesso servono gli uomini, più che i calciatori»

bucchi sassuolo
© foto www.imagephotoagency.it

Christian Bucchi ha parlato, in conferenza stampa, della sfida tra il suo Sassuolo e il Chievo Verona

Christian Bucchi e il Sassuolo cercano il riscatto dopo la sconfitta subita a Roma contro la Lazio. Il tecnico ne ha parlato così in sala stampa: «Questa sosta ci è servita, nonostante non sia stato facile lavorare a causa delle assenze per infortunio o per le chiamate in nazionale. Abbiamo assoluto bisogno di meditare sull’ultima gara giocata, dove si è visto un ottimo Sassuolo nel primo tempo e un non Sassuolo nel secondo. Non posso credere che siamo quelli: ho detto ai ragazzi che quei 45 minuti di Roma non possono appartenerci. Che ci serva da lezione! Abbiamo delle defezioni, ma mi piace pensare che queste difficoltà ci aiutino a cementare ulteriormente questo gruppo, che è già ottimo».

L’allenatore dei neroverdi dichiara ancora: «Nei momenti di difficoltà non bastano i calciatori, ma servono gli uomini e credo che i ragazzi risponderanno presente. Il modulo è un’opportunità, una scelta e non deve rappresentare un alibi. L’equilibrio di una squadra è dato dall’atteggiamento e non dal sistema di gioco. Chievo Verona? E’, da anni, una certezza: hanno un gruppo molto affiatato e coeso che gioca insieme da anni. Parliamo di una squadra fastidiosa sia dal punto di vista fisico che tecnico, che verrà qui con l’idea di disputare una buona partita. Noi, d’altro canto, dovremo essere consapevoli, concreti e molto affamati».