Buffon: «Ho simpatizzato per l’Inter. Tornare alla Juve? È stato naturale» – VIDEO

Iscriviti

Buffon in diretta su A Casa Con la Juve. Ecco le parole del portiere bianconero sull’emergenza Coronavirus e molto altro

Gianluigi Buffon è intervenuto nel nuovo format condotto da Enrico Zambruno e Claudio Zuliani “A Casa Con la Juve”. Queste le parole del portiere bianconero.

LEGGI SU JUVENTUS NEWS 24 L’INTERVISTA INTEGRALE

GIORNATA – «Nei momenti di difficoltà io prospero, do il meglio di me. In questo momento non sto male, l’essere umano si abitua facilmente alle situazioni nuove. Ho trovato i miei spazi e devo dire che ci sto bene. Mi diletto e me la cavo ai fornelli, quando ce n’è bisogno. La mia ricetta è unica: penne al sugo e tonno, il mio piatto forte da Parma nel 1995».

RITORNO ALLA JUVE – «Naturale, nel senso che ho fatto un anno bellissimo a Parigi, probabilmente ci voleva per disintossicarmi. I contatti con il mondo Juve ci sono sempre stati e praticamente ho fatto una stagione all’estero senza recidere il cordone ombelicale. Da bimbo il mio excursus da tifoso è particolare: andavo a Udine da bimbo dai miei cugini e loro erano juventini, ed io ero un tifoso matto. Ero innamorato di Trapattoni perchè fischiava, quando è andato all’Inter ho tentennato ed ho simpatizzato anche per i nerazzurri. Poi quando è andato via ho seguito le squadre di provincia, poi dai 12 anni la passione per il Genoa mi ha travolta. Questo dimostra quanto siano fondamentali le figure che ti formano nel calcio».