Calori torna con la mente a Perugia «Collina non scelse da solo!» – ESCLUSIVA

© foto www.imagephotoagency.it

Il 14 maggio 2000 è una data difficilmente cancellabile dalla mente di tutti gli juventini. In quel pomeriggio i bianconeri persero lo scudetto grazie al gol di Calori, il quale ha parlato in esclusiva a Juventus news 24

Se il 5 maggio 2002 i tifosi juventini hanno raggiunto l’estasi vincendo lo scudetto all’ultima giornata ai danni dell’Inter sconfitta sul campo della Lazio, il 14 maggio 2000 rievocherà pensieri cupi nelle loro menti. Una data e un nome: Pierluigi Collina che decise, tra mille polemiche, di far disputare quel Perugia-Juventus sotto una pioggia torrenziale. Alessandro Calori segnò il gol decisivo che spezzò i sogni tricolori della Juventus consegnando lo scudetto ad un’incredula Lazio. L’ex difensore, oggi allenatore del Trapani, ha parlato in esclusiva ai microfoni di Juventus News 24.

Ecco le sue parole in esclusiva: «Le emozioni dopo il gol? Guarda, io sono juventino. Quindi per me è stata una sensazione molto particolare, ma segnai quel gol da professionista. Quell’anno tra l’altro ne avevo già fatti diversi. Ormai sono passati diversi anni ma, indubbiamente, fu una bella emozione».

CLICCA QUI PER LEGGERE L’INTERVISTA COMPLETA A STEFANO TACCONI SU JUVENTUSNEWS24.COM