Montella e l’attacco del Milan: «Silva e Cutrone importanti, Kalinic esperto»

Iscriviti
montella milan
© foto www.imagephotoagency.it

Conferenza stampa Montella Milan: le ultime da Milanello. Il tecnico parla in vista della sfida di Serie A contro il Torino per la 14ª giornata

Vincenzo Montella e il Milan devono ripartire in Serie A, dopo il successo in Europa League. In conferenza stampa il tecnico ha detto: «Quando si hanno calciatori nuovi è difficile ripartire, soprattutto se si gioca ogni tre giorni e arrivano infortuni. Le complicazioni sono dovute a questo nella gestione, per quanto mi riguarda. Niang? Non ci pensavo, mi auguro che la mia squadra giochi bene e vinca, non penso ai giocatori degli avversari. Suso è stato confermato e così anche Bonaventura, sono due giocatori importantissimi. Averli al cento per cento è un valore per questo Milan, solo che negli ultimi sei mesi è successo poche volte. Infortuni? Siamo nella media, ci possono stare certe cose, anche per Suso e Bonaventura».

Sempre Montella ha aggiunto: «Montolivo sta facendo bene, è un giocatore totalmente a disposizione della squadra. Giochiamo in modo leggermente diverso rispetto all’anno scorso, le istruzioni per i centrocampisti sono diverse ma forse ci manca qualche gol dalla linea mediana. Abbiamo bisogno di vincere e di farlo sulla prestazione, sono concentrato sul positivo e non sul negativo. Bonucci in UEL ha fatto un’ottima partita, ha commesso solo un errore sul gol. Se si fa un errore e poi si vince cinque a uno allora si è fatto l’errore nel momento giusto. Cutrone e Silva sono importanti per il presente ma lo diventeranno ancora di più per il futuro. Kalinic però è più esperto per determinate partite».