Dal fallimento all’Inter al trionfo col Porto: l’evoluzione di Telles

telles
© foto www.imagephotoagency.it

Alex Telles è passato all’Inter ma non ha lasciato un segno indelebile, eppure ora è uno dei giocatori chiave del Porto

La storia è piena di calciatori che non hanno fatto bene in Italia, magari perchè non sono riusciti ad ambientarsi oppure perchè le loro caratteristiche non collimavano con il calcio della Serie A, per poi riscattarsi altrove. E’ successo anche ad Alex Telles, terzino sinistro brasiliano, che l’Inter prelevò in prestito dal Galatasaray nell’estate del 2015, per poi rimandarlo in Turchia 12 mesi più tardi. Il calciatore cresciuto nella Juventude arrivò per stretta volontà di Roberto Mancini, ma non lasciò un segno indelebile, tutt’altro.

Nell’estate del 2016 il Porto investì 6.5 milioni di euro per Telles e questo investimento, visto il rendimento dell’esterno basso, è stato assolutamente ripagato. 3 gol e 14 assist in 30 presenze in campionato rendono l’idea di quanto questo terzino sia stato decisivo nella vittoria del campionato da parte del Porto. Tanto da essere eletto da WhoScored come il miglior calciatore della Liga Nos nell’annata 2017/2018. Rendimento figlio anche di un campionato non certo tattico come quello italiano ma più propenso allo spettacolo ed al calcio offensivo. Non è da escludere che Telles, quindi, con le sue prestazioni convinca Mancini, suo estimatore, a convocarlo in Nazionale.