Deulofeu era del Napoli, ADL trattava Carrasco. Il retroscena: Sarri ha bocciato entrambi

deulofeu milan
© foto www.imagephotoagency.it

Retroscena di calciomercato sul Napoli: gli azzurri avevano in pugno Deulofeu e avevano trattato Carrasco. Le ultimissime

Politano e Verdi ma non solo. Il Napoli ha provato in tutti i modi a rinforzare la rosa a disposizione di Maurizio Sarri durante il calciomercato di gennaio ma senza risultati. Il club partenopeo aveva anticipato l’arrivo di Younes dall’Ajax, giocatore in scadenza di contratto, ma il tedesco è tornato in Olanda ufficialmente per motivi famigliari. Come vi abbiamo riportato in esclusiva però il Napoli aveva in canna un altro colpo: Gerard Deulofeu. Il giocatore del Barcellona era stato praticamente bloccato da Giuntoli ma lo spagnolo non rientrava nell’identikit disegnato da Sarri.

De Laurentiis non ha voluto commettere gli errori del passato e ha preferito non forzare la mano. Secondo “Rai Sport” però Deulofeu non è stato l’unico esterno non voluto da Sarri. Giuntoli poteva chiudere per El Ghazi, Klaassen, e volendo poteva provare a strappare all’Atletico Madrid Carrasco (c’è stato anche un sondaggio della Juventus), ne ha parlato tre volte col suo procuratore, ma Sarri non riteneva i tre giocatori, proprio come l’esterno ex Milan del Barcellona poi passato al Watford e subito in gol contro il Chelsea di Antonio Conte, idonei al suo gioco e così il Napoli non ha chiuso gli affari.