Il calcio italiano piange Emiliano Mondonico, ex tecnico di Torino e Atalanta

mondonico
© foto www.imagephotoagency.it

Addio Emiliano Mondonico: se n’è andato a 71 anni l’ex tecnico di Torino, Atalanta e Fiorentina

Un’altra tragedia scuote il mondo del calcio italiano: è venuto a mancare Emiliano Mondonico. Ex calciatore e allenatore, Mondonico è morto nella notte tra mercoledì 28 e giovedì 29 marzo all’età di settantun anni. Nato e cresciuto a Rivolta d’Adda, comune in provincia di Cremona, il suo nome è legato a molte provinciali che negli anni Novanta e Duemila è riuscito a portare alla ribalta. Lottava da anni contro un male incurabile e proprio il cancro, che aveva già sconfitto, ha avuto la meglio nelle ultime ore. Mondonico aveva compiuto gli anni solo una ventina di giorni fa, ma da qualche mese era sparito dalle scene. In passato ha lavorato tra tv e radio come opinionista, senza mai far pesare il suo tifo verso la Fiorentina, una fede che non ha nascosto e che per lui è stata il fulcro del ritorno dei viola in A. In quella stagione, proprio il mister cremonese sedeva sulla panchina viola.

La carriera di Emiliano Mondonico

Da giocatore ha legato il suo nome alla Cremonese, con cui ha giocato più di duecento gare, ma ha militato anche nel Torino, nel Monza e nell’Atalanta. Grigiorossi, granata e nerazzurri sono stati anche al centro della sua carriera di allenatore. Riportò la Cremonese in Serie A dopo 54 stagioni di assenza, arrivò in semifinale di Coppa delle Coppe con la Dea, perse una finale di Coppa UEFA col Torino e ancora è nella memoria di tutti la sua sedia alzata in cielo per un presunto torto arbitrale. Ha allenato anche il Como, il Napoli, il Cosenza, la Fiorentina, l’Albinoleffe, di nuovo la Cremonese e infine il Novara. Al Piola arrivò dopo aver vinto un primo tumore, ma durò poco sulla panchina dei piemontesi. Subito dopo ha iniziato la carriera di opinionista. Oggi lo piange tutto il calcio italiano.