Bergomi fa il suo esordio con l’Inter – 30 gennaio 1980 – VIDEO

Il 30 gennaio 1980 Giuseppe Bergomi, storica bandiera dell’Inter, fa il suo esordio con i nerazzurri nel match di Coppa Italia contro la Juve

Il 30 gennaio 1980 è una data che i tifosi dell’Inter non dimenticheranno mai. È il match di ritorno dei quarti di Coppa Italia, dove i nerazzurri affrontano la Juventus. La partita, che terminerà 0-0, non viene tuttavia ricordata per il risultato in sé, ma per ciò che accadrà nel secondo tempo. Al minuto 63, infatti, per la compagine milanese entra al posto di Canuti un sedicenne al suo esordio in prima squadra: Giuseppe Bergomi. Per la prima in Serie A, dovrà invece aspettare il 22 febbraio 1981, dove scenderà in campo a soli 17 anni contro il Como, nel match terminato per 2-1 in favore dell’Inter.

La carriera all’Inter

Soprannominato Zio per via dell’aria matura conferitagli dai folti baffi, Bergomi diventerà un’autentica bandiera dell’Inter, vestendo la maglia nerazzurra dal 1979 al 1999. Difensore dal fisico robusto e atletico, è dotato di buona tecnica e molto abile nel gioco aereo. Malgrado uno stile di gioco alquanto rude, Bergomi si è spesso distinto per sportività e professionalità, guadagnandosi l’apprezzamento di allenatori, compagni e avversari. Con i nerazzurri saranno alla fine 756 le presenze complessive – di cui 519 in Serie A -, dietro solo a Javier Zanetti. Una fedeltà premiata con la fascia di capitano dal 1992 al 1997. Il difensore nerazzurro è stato protagonista di tantissime battaglie con l’Inter, che lo hanno portato a vincere 1 Scudetto, quello dei Record del 1989, 1 Coppa Italia, 1 Supercoppa italiana e ben 3 Coppe UEFA.

Bergomi in Nazionale

Oltre alla positiva esperienza di club, ha modo di togliersi grandi soddisfazioni anche con la maglia della Nazionale Italiana. Viene convocato per la prima volta a soli 18 anni, il 14 aprile 1982, nell’amichevole contro la Germania Est. Enzo Bearzot rimane molto sorpreso dalle qualità dello Zio e decide di portarlo con sé al Mondiale di Spagna in programma pochi mesi più tardi. Qui il difensore svolgerà un ruolo di grande protagonista, giocando da titolare anche la finalissima di Madrid contro la Germania Ovest vinta per 3-1, che regala all’Italia il terzo titolo della sua storia.


Il contenuto video fa parte della serie web Almanacco del Calcio, prodotto da Sport Review srl.