Fallimento Parma, il Pm ha chiesto il rinvio a giudizio per Ghirardi e altri 22

Fallimento Parma, il Pm ha chiesto il rinvio a giudizio per Ghirardi e altri 22
© foto www.imagephotoagency.it

Il Pm Paola Dal Monte ha chiesto il rinvio a giudizio per Tommaso Ghirardi e altre 22 persone nell’ambito del processo sul fallimento del Parma.

Concluse le indagini preliminari, il Pubblico ministero Paola Dal Monte ha chiesto il rinvio a giudizio per l’ex presidente Tommaso Ghirardi e altre 22 persone nel processo per il fallimento del Parma FC nel marzo 2015. Secondo quanto riporta “La Gazzetta di Parma”, fra gli altri possibili imputati ci sono Pietro Leonardi, ex D.g. e A.d. dei ducali, ed Ermir Kodra, colui che comprò il club per 1 euro, mentre non sarebbero presenti i nomi di Giampiero Manenti e di Rezart Taci.

Il conteggio dei debiti del Parma FC ammonta a ben 218 milioni di euro. Secondo gli inquirenti, la disastrosa gestione della società emiliana andava fermata fin dal 2012, invece si è andati avanti fino al 2015, con le gravi conseguenze che questo ha comportato. Attraverso espedienti truffaldini, Ghirardi e i suoi collaboratori riuscirono a nascondere il “buco”: si va dalle false plusvalenze di oltre 90 milioni di euro per la cessione di alcuni giocatori, alla lettera truffa con la quale riuscirono a ottenere da una banca tedesca un finanziamento di quasi 2 milioni.

Per questi comportamenti dolosi, i reati contestati sono molto gravi: bancarotta fraudolenta aggravata, bancarotta documentale, truffa e accesso abusivo al credito. Ora toccherà al Gip fissare la data della maxi udienza preliminare e decidere sui rinvii a giudizio richiesti dal Pm.

PARMA, BASTONI SU RONALDO: «NON È DA TUTTI GIOCARE COSÌ CONTRO CR7»