Ferrara, un’altra vittoria: lo Wuhan Zall gli dovrà 2 milioni di euro

ciro ferrara
© foto www.imagephotoagency.it

Il tecnico napoletano fu sollevato dall’incarico dopo appena due partite di campionato: ha vinto la causa contro la società cinese che ora dovrà risarcirlo

Il suo esonero aveva spiazzato un po’ tutti la scorsa stagione: dopo appena due gare, il Wuhan Zall, club calcistico cinese, aveva mandato via Ciro Ferrara, l’allenatore che pochi mesi prima aveva portato la stessa squadra alla salvezza. Vero è che l’allenatore napoletano aveva raccolto un solo punto nelle prime due partite, ma la decisione del club sembrò azzardata, tanto da spingere Ferrara a intraprendere una causa legale contro il club. Un anno dopo l’esonero, l’ex calciatore bianconero ha vinto la causa contro la società cinese.Il Players Status Commitee ha decretato che il licenziamento avvenne senza giusta causa e così Ferrara, difeso dagli avvocati Claudio Minghetti e Salvatore Civale, possono cantare vittoria dopo che hanno sottolineato anche il mancato rispetto di alcuni accordi presenti sul contratto e ora avrà diritto al pagamento dei dieci mesi di contratto restanti, quasi due milioni di euro.