Connettiti con noi

Fiorentina News

Fiorentina, Corvino su Vlahovic: «Un po’ Toni e un po’ Batistuta. Attaccante di razza»

Pubblicato

su

Corvino

L’ex d.s. della Fiorentina Corvino ha parlato di Dusan Vlahovic, scoperto e portato in viola proprio da lui

Pantaleo Corvino, ex direttore sportivo della Fiorentina, in una intervista a La Gazzetta dello Sport ha parlato di Dusan Vlahovic; talento scoperto e portato in viola proprio da lui.

VLAHOVIC ALLA FIORENTINA – «Quando era al Partizan avevano messo gli occhi su di lui il Borussia Dortmund, l’Atalanta e altri club importanti. Però, alla fine, ebbi la meglio e convinsi tutti a spendere 1,5 milioni per quel ragazzo che non poteva venire subito a Firenze. Da minorenne ed extracomunitario non poteva essere tesserato a gennaio. Così concordammo di riconoscergli uno stipendio più alto nella stagione successiva. Tra lo scetticismo di molti, sia per i costi che perché avevo occupato il posto da extracomunitario per uno sconosciuto»,

A CHI SOMIGLIA – «Di Batistuta ricorda la determinazione e la grinta in area. Invece di Toni ha anche il senso del gol, la capacità realizzativa. In ogni caso è un attaccante di razza che si sta completando. È ancora molto giovane e non ha limiti».

MERCATO – «Per me il valore è inestimabile, ma il prezzo lo fa chi vende. Dove andrà? Non ho assolutamente idea. È una partita apertissima».