Connettiti con noi

Editoriale

Francia Germania per palati fini: chi può fermare questo Mbappé?

Pubblicato

su

francia germania mbappé

Il big match Francia Germania non ha tradito le attese: Mbappé e compagni si confermano la squadra da battere di questo Euro 2020

La prima giornata si è chiusa con il botto di un Francia Germania di livello top class, nel quale ha brillato ancora una volta la stella di Kylian Mbappé. L’asso del Paris Saint Germain ha mostrato strappi di talento eccelso nel contesto di una sfida che ha però vissuto a lungo in realtà sul filo dell’equilibrio.

Decisiva una sfortunata autorete di Hummels su palla avvelenata di Hernandez, imbeccato meravigliosamente da una genialata d’esterno di Pogba. Proprio l’ex bianconero ha dettato legge in mezzo al campo, suffragato dalla prova al solito eccezionale per quantità e qualità di Kanté. Il centrocampo transalpino ha dominato, complice anche un convincente Rabiot, fornendo al contempo sostanza a una difesa quasi mai in sofferenza, in particolare nella coppia Varane-Kimpembé.

Là davanti, poi, Benzema non è ancora al massimo ma resta giocatore delizioso, mentre l’efficace applicazione difensiva di Griezmann compensa l’assoluta lontananza dalla porta tedesca di Le Petit Diable. Anche perché nello scacchiere di Deschamps tocca spesso a Mbappé fungere da prima opzione. E d’altra parte il bellissimo gol a giro, benché annullato, e un paio di accelerazioni straripanti hanno confermato quanto nel prossimo futuro è impensabile non vedere nella sua bacheca un Pallone d’Oro.

Dunque la domanda sorge spontanea: chi può fermare questo Mbappé e, di conseguenza, questa Francia? Probabilmente non la Germania, sempre colma di talento ma parsa troppo tenera e poco incisiva negli ultimi venti metri. E al termine del primo round di risultati Euro 2020, sembra onestamente esercizio complicato trovare rivali all’altezza dei Bleus.

Forse il Belgio del devastante Lukaku di questa stagione o magari l’Inghilterra dei giovani. Ma su tutte resta la nostra Italia, probabilmente la più convincente sul piano del gioco. Stasera per gli Azzurri sarà già tempo di seconda sfida, contro la sempre ostica Svizzera di Petkovic. Vincere vorrebbe dire staccare già il pass per gli ottavi e continuare a sognare in grande. Mbappé permettendo, naturalmente.