Gattuso, rivoluzione ‘berlusconiana’: il Milan cambierà volto

© foto www.imagephotoagency.it

Il Milan è pronto a cambiare pelle. Il tecnico Gattuso starebbe pensando a una nuova rivoluzione tattica per i rossoneri

Il Milan ha vinto 3 sfide consecutive e in casa rossonera si comincia, nuovamente, a pensare in grande. Il club rossonero progetta il futuro e sogna un clamoroso sorpasso all’Inter che vorrebbe dire zona Champions. Al momento i cugini sono lontani 10 punti ma qualcuno ha iniziato a coltivare l’idea di un incredibile sorpasso. Intanto Gattuso lavora per tenere tutti con i piedi per terra e pensa anche a una possibile rivoluzione tattica, non nell’immediato, ma nel prossimo futuro.

L’allenatore vorrebbe un Milan più offensivo per pensare sempre in grande. Patrick Cutrone è in rampa di lancio e non può stare in panchina. Ecco l’idea: cambiare modulo! Secondo Tuttosport l’allenatore milanista starebbe pensando di schierare il suo Milan con due punte! Quando questo trend positivo sarà consolidato, Rino è pronto ad alzare ulteriormente l’asticella. Per continuare a lottare e a scalare la classifica, c’è bisogno di una squadra più offensiva e per questo Gattuso starebbe studiando una nuova variante tattica che prevede un Milan a due punte: Cutrone non può stare fuori, Kalinic e André Silva devono essere rigenerati. Situazione già abbozzate in allenamento. La rivoluzione tanto invocata dall’ex presidente del Milan, Silvio Berlusconi, può partire!