Gattuso: «Oggi ero preoccupato. Non andiamo a Londra in gita»

gattuso milan
© foto www.imagephotoagency.it

Il Milan batte il Genoa e sogna in grande, Gattuso: «Guardiamo avanti»

Gennaro Gattuso, tecnico del Milan, commenta così la vittoria per 1-0 sul Genoa: «Ero preoccupato oggi perché non perdevamo da troppo tempo, ed il sapore della sconfitta lo abbiamo evitato. Avremmo potuto perdere perché il Genoa ci ha messo in difficoltà ma mi è piaciuto come abbiamo tenuto il campo. C’è da continuare così. I 7/8 minuti di inizio secondo tempo sono stati brutti, sembrava che avessimo paura, poi siamo usciti bene alla distanza e anche oggi a livello fisico siamo andati fino in fondo. Ora guardiamo in avanti».

ARSENAL – «Quando si indossa la maglia del Milan c’è da rispettarla. È gloriosa. Giovedì abbiamo preso una bella legnata ma sarà una gara tosta, non andiamo a Londra per fare la pasquetta. Abbiamo capito di non poterci permettere reparti sfilacciati tra i reparti».

BORINI – «Quando lo chiamiamo tappabuchi si offende ma può giocare ovunque, sono sicuro che possa fare anche il portiere per noi. Ieri siamo stati 3 ore a spiegargli i movimenti di cui abbiamo bisogno».

KALINIC – «Nikola è di grandissimo livello, si muove in un modo incredibile. Dobbiamo stargli vicino, non deve fasciarsi la testa perché ancora è lunga e c’è tutto il tempo per tornare a segnare. Il 4-4-2 è un segnale di quanto il reparto offensivo stia lavorando bene»