Connettiti con noi

Hanno Detto

Roma Torino, Graziani: «Sfida interessante. Belotti? Meno appetibile»

Pubblicato

su

Graziani
Ascolta la versione audio dell'articolo

Graziani, doppio ex di Roma e Torino, ha analizzato la partita di questa sera. Le parole dell’ex attaccante a Torinogranata.it

Graziani, storico doppio ex di Roma e Torino, ha analizzato su Torinogranata.it la sfida di questa sera. Le sue parole:

ROMA-TORINO«Le partite non le vincono gli allenatori bensì i giocatori che vanno in campo. La Roma ha vinto bene in campionato e in Conference League. Ha ritrovato entusiasmo e autostima. Non sarà una partita facile per il Torino . Stessa cosa vale per la Roma. La Roma ci arriva meglio dal punto di vista psicologico perché queste due vittorie le hanno ridato serenità, entusiasmo e autostima.  Importante anche il fattore campo all’Olimpico.»

MOURINHO-JURIC – «Non è Mourinho contro Juric, ma Roma contro Torino. I due allenatori hanno caratteristiche differenti e al momento meglio quello granata. Juric è un comandante vero e serviva dentro quello spogliatoio. Tutti lo seguono. Juric è l’allenatore ideale per il Torino e il fatto che oggi ci sia lui a guidarlo va bene, anche se devo dire che la classifica si è risistemata dopo la vittoria con l’Udinese perché prima non era del tutto eccelsa.»

ZANIOLO-BELOTTI – «Zaniolo arriva da due infortuni seri e con lo Zorja l’ho rivisto per la prima volta in grande spolvero. Belotti deve ritornare a giocare a certi livelli se vuole aiutare il Torino a migliorare la sua classifica e se vuole avere l’opportunità di corteggiamenti da altri club. Gli converrebbe diventare un’icona del Torino, anziché andare alla ricerca di chissà che cosa. Oggi non è così appetibile come lo era qualche anno fa.»