Icardi è lo specchio dell’Inter: nessun gol e prestazioni scadenti

infortunio icardi inter
© foto www.imagephotoagency.it

Il capitano Mauro Icardi ha avuto come i nerazzurri un inizio di stagione totalmente insufficiente: i suoi numeri preoccupano

Un pessimo inizio di stagione quello dell’Inter di Luciano Spalletti. L’ottima campagna abbonamenti non ha dato finora i suoi frutti, ed anzi i nerazzurri sembrano ritornati nel buio completo. Gioco che scarseggia, poca personalità, ritmo lentissimo: 4 punti contro Sassuolo, Torino, Bologna e Parma sono troppo pochi per una squadra che profetizzata come l’anti Juve. E lo specchio delle difficoltà interiste è proprio il capitano Mauro Icardi.

L’argentino, nonostante la convocazione con l’Albiceleste, non partiva così male dal 2012/2013: solo allora non segnò nelle prime tre partite giocate. Ieri, in campo per tutto il secondo tempo, ha forse fatto peggio perfino di Keita, non certo sensazionale. Solo 9 tocchi per il capitano (praticamente uno ogni 5 minuti) e neanche una conclusione verso la porta. Le due palle perse e il fuorigioco a lui segnalato fanno da cornice ad un momento di difficoltà lampante. Ma la Serie A e soprattutto la Champions League non lo aspetteranno: il capitano dovrà farsi trovare pronto per guidare i suoi fuori dal baratro. E martedì c’è la prima occasione di riscatto nel big match contro il Tottenham.