Inter, Joao Mario: il portoghese non gioca mai nonostante il fitto turnover

joao mario inter
© foto www.imagephotoagency.it

Le ultime partite dell’Inter hanno dimostrato che la rosa è ampia e l’utilizzo del turnover sta funzionando, ma non tutti hanno spazio: per Joao Mario zero minuti

Nell’Inter che vince e convince, grazie anche all’utilizzo del turnover, parola che però non piace molto al tecnico Spalletti, c’è un portoghese triste che il campo non lo vede proprio mai, nemmeno quando gli impegni sono ravvicinati. Si tratta di Joao Mario: il centrocampista, vincitore dell’Europeo nel 2016 con la sua Nazionale, da quando è arrivato all’Inter non ha mai lasciato il segno. I nerazzurri per strapparlo allo Sporting Lisbona sborsarono 40 milioni di euro, una cifra che visto il suo rendimento, appare fuori mercato.

L’anno scorso, con Spalletti, iniziò il campionato giocando le prime partite da titolare: il tecnico nerazzurro lo ha spesso schierato da trequartista, ma poi da ottobre a dicembre lo ha accantonato. Il portoghese, a gennaio, si è così trasferito al West Ham, dove ha nuovamente deluso visto che la società inglese non lo ha riscattato. Di ritorno all’Inter le aspettative erano alte visto che lo stesso Spalletti, in questo inizio di stagione, ha dichiarato che Joao Mario avrebbe potuto trovare spazio. Fin qui, però, il portoghese non ha disputato neanche un minuto, al pari di Ranocchia, Padella e Berni, rispettivamente secondo e terzo portiere. La considerazione del tecnico nerazzurro nei confronti del centrocampista, quindi, al momento è ai minimi storici.