Italia, Pirlo: “Lo scavetto? Istinto. Il Pallone d’Oro…”

© foto www.imagephotoagency.it

Andrea Pirlo è l’eroe dell’Italia. Il metronomo di proprietà della Juventus grazie al suo “scavetto” nei calci di rigore contro l’Inghilterra ha dato nuova carica alla sua formazione e regalato un gol fondamentale per vincere la lotteria finale dei tiri dagli undici metri. Queste le parole del centrocampista in conferenza stampa in vista della semifinale contro la Germania di giovedì, una sfida già vissuta da Pirlo nel percorso che ha portato alla vittoria dei Mondiali nel 2006: La Germania è la formazione più completa di tutte, è forte in ogni reparto e sarà una semifinale bella e difficile da affrontare. L’abbiamo però studiata molto bene e siamo pronti. Ancora noi non abbiamo fatto niente e dobbiamo continuare a stringere i denti fino in fondo, come abbiamo fatto nel 2006. Il centrocampo dell’Italia vale quello della Spagna. Il cucchiaio? Non mi alleno a tirare i rigori così, viene sul momento. Cosa avrei detto se avessi sbagliato? Non lo so nemmeno io, ma appena ho visto il pallone ho pensato a quel colpo lì. La cosa più bella dopo sono stati i complimenti dei miei colleghi. La mia candidatura per il Pallone d’Oro? Non ci penso, per quello ci sono Ronaldo e Messi”.