Italia, Mancini conferma Barella. Ballotaggio Immobile-Insigne davanti

insigne polonia-italia
© foto www.imagephotoagency.it

Domani sera la gara decisiva tra Italia e Polonia. Chi perde rischia la retrocessione in Nations League, Mancini punta sul 4-3-3

Non c’è il tempo di piangersi addosso dopo il pareggio contro l’Ucraina di Shevchenko. L’Italia di Roberto Mancini deve ripartire subito domani sera, quando a Chorzow gli azzurri affronteranno la Polonia. Una partita decisiva per la Nations League: se l’Italia perde, rischia seriamente la retrocessione, uno smacco troppo grande dopo la mancata partecipazione al mondiale. Ecco che allora non ci sarà tempo per gli esperimenti.

Promossa la mediana che ha affrontato i gialloblu, con Barella (migliore in campo mercoledì) e Verratti a protezione di Jorginho. Pellegrini potrebbe insidiare uno tra l’abruzzese e il sardo, ma Mancini sembra orientato a non cambiare nulla. In difesa ballottaggio tra Criscito e Biraghi, con la scelta del Viola che sarebbe molto più offensiva, motivo per cui bisognerà trovare i giusti equilibri. Dall’altro Florenzi, al centro Bonucci e Chiellini con in porta il candidato al trofeo Kopa Donnarumma. L’unica vero dubbio per l’ex tecnico dello Zenit riguarda l’attacco: proseguire con Insigne falso nueve o promuovere Immobile? Il laziale non ha lasciato il segno contro l’Ucraina, ma un attaccante di peso potrebbe essere utile contro la solida formazione polacca. Polonia che dovrebbe invece confermare il 4-4-2 schierato contro il Portogallo, con Zielinski esterno e il terribile duo Lewandowski-Piatek a reggere l’attacco.