Connettiti con noi

Hanno Detto

Cordoba: «Un sogno la chiamata dell’Inter. Mi pento solo di una cosa…»

Pubblicato

su

Ivan Ramiro Cordoba, ex difensore dell’Inter, ha parlato a margine della presentazione della sua autobiografia

Ivan Ramiro Cordoba ha parlato a margine della presentazione dell’autobiografia “Retrato de un luchador”. Le sue parole riportate a Win Sports Tv.

RIMPIANTI – «Non mi pento di nulla, a parte quello che successe a Valencia nella famosa rissa dopo la gara di Champions League. Reagii d’istinto, come amico».

PERIODO ALL’INTER – «All’Inter cambiavamo spesso, tecnici, giocatori, abbiamo cambiato 10 allenatori in 12 anni. Ogni tecnico portava con sé i suoi giocatori e portavano sempre un difensore centrale. Il campionato iniziava, però dopo 3-4 partite mi mettevano in campo. Ho giocato con difensori come Samuel, Materazzi, Blanc. C’è un momento speciale in cui mi ricordo queste parole del presidente Moratti quando firmai il contratto: “Ivan, in questa squadra puoi giocare bene, male, questo non è un problema. L’unica cosa che ti chiedono i tifosi dell’Inter è di dare tutto».

CHIAMATA DELL’INTER – «È stato un sogno, è indescrivibile quando mi hanno detto che l’Inter era interessata a prendermi. Nella mia carriera ho perso molto ed è stato bello, perché se fossi venuto e avessi solamente vinto, non mi sarei divertiti così tanto, perché ho imparato che i tifosi dell’Inter ti supportano anche dopo una sconfitta e non volevo andare fino a quando non avrei vinto qualcosa per loro».

TUTTE LE NOTIZIE SUI NERAZZURRI SU INTERNEWS24.COM