Juve, Bilancio 2012: l’ex ad Mazzia è indagato. Ecco la posizione del club

© foto www.imagephotoagency.it

Problemi per Aldo Mazzia e per la Juventus. Ecco la posizione del club sul bilancio del 2012: le ultimissime notizie

Momento non semplice per la Juventus, soprattutto per alcune questioni extracalcistiche. Dall’accusa di violenza sessuale nei confronti di Cristiano Ronaldo, passando per i problemi con una frangia di tifosi e il caso biglietti, fino ai problemi con il Bilancio del 2012. Secondo quanto riferito dal Corriere di Torino, la Procura ha avviato un’indagine sul bilancio 2012 della Juventus dopo una segnalazione dell’Agenzia delle entrate seguita da un controllo della Guardia di Finanza che avrebbe indagato anche l’ex ad Aldo Mazzia. L’operazione ha anche fare con la “Library Juventus“, vale a dire con la vendita dei diritti di utilizzazione economica dell’archivio storico delle immagini televisive della società.

L’ipotesi di reato si basa su una questione tecnica, ovvero la cosiddetta ‘indebita compensazione’. Le reti televisive italiane, il 30 luglio del 2010, acquistarono i diritti dell’archivio storico bianconero per 1,85 milioni di euro. Siamo nel campo del mancato versamento di imposte: non versate, appunto, per una compensazione (si parla di 3 milioni di euro). E’ indagato l’ad Aldo Mazzia, licenziato da poco, firmatario del Bilancio bianconero. La Juve ha aperto un dialogo con l’Agenzia delle Entrate. Secondo l’avvocato del club Luigi Chiappero l’operazione della Juventus è stata corretta e si potrebbe arrivare a un accordo, dietro al pagamento di una somma concordata con l’Agenzia delle Entrate.