Juve, nuovo caso Bonucci? Dybala insulta Allegri al momento del cambio! – VIDEO

© foto www.imagephotoagency.it

La Juve rischia di dover fare i conti con un nuovo caso Bonucci: Dybala, sostituito da Douglas Costa, insulta Allegri. Una reazione stizzita, che rischia di avere delle pesanti conseguenze

Paulo Dybala, da alcune settimane, sta attraversando un momento particolarmente difficile, che rischia di rovinargli una stagione che era iniziata in maniera entusiasmante. Dal rigore sbagliato a Bergamo è cominciata infatti una escalation di episodi negativi che hanno condizionato sia lui che la Juve: prima la Joya ha passato due settimane con la nazionale argentina senza mai scendere in campo, poi si è ritrovato a sbagliare anche il penalty all’ultimo minuto contro la Lazio ed infine in questi giorni è scoppiata la grana della causa milionaria portata avanti dal suo ex sponsor personale. Nella trasferta contro l’Udinese il gol non è arrivato (anzi sì, ma è stato annullato per fuorigioco di Higuain) e Dybala ha mostrato qualche preoccupante segnale di nervosismo. Soprattutto nel momento in cui Massimiliano Allegri ha deciso di sostituirlo per far spazio a Douglas Costa, quando la vittoria era ormai ampiamente in cassaforte.

Dybala is the new Bonucci?

Dybala, nel momento in cui è stato rimpiazzato dal compagno di squadra brasiliano, avrebbe rivolto dei pesantissimi insulti ad Allegri. Dal labiale si nota una frase caldissima, ovvero l’espressione «concha de tu madre!», che non suona proprio come un complimento in lingua spagnola, anzi. Una reazione molto grave, sicuramente non da leader, ma al di là della frase pronunciata si evidenzia una palese stizza nei confronti dell’allenatore che ha deciso di risparmiargli gli ultimi minuti della gara della Dacia Arena. Per la Juve la reazione di Dybala potrebbe diventare oggetto di sanzione disciplinare, anche se l’ultima parola spetta ad Allegri.

Il tecnico ha già vissuto una circostanza simile nella passata stagione con Leonardo Bonucci, quando durante Juve-Palermo volarono pesantissimi insulti fra lui e l’attuale difensore del Milan. Insulti che portarono Allegri ad escludere Bonucci nell’andata degli ottavi di finale di Champions League contro il Porto. La stessa circostanza rischia di ripetersi contro la Spal, con Dybala che potrebbe pagare a carissimo prezzo la reazione infantile di Udine. Per diventare un giocatore top a livello mondiale serve di più, molto di più, soprattutto dal punto di vista dell’atteggiamento. E quello attuale, da parte di Dybala, non è certo consono ai parametri di un club della caratura della Juve.