Juventus – Napoli 3-1: pagelle e tabellino

higuain allan reina juventus-napoli
© foto www.imagephotoagency.it

Juventus – Napoli, Coppa Italia (TIM Cup) 2016/2017, andata semifinale: formazioni ufficiali, pagelle, risultato, tabellino, sintesi e cronaca in diretta live, probabili formazioni ed info streaming gratis

+++ Juventus – Napoli: clicca qui per aggiornare la partita +++

Juventus – Napoli: pagelle e tabellino

MARCATORI: 36′ Callejon (N); 2′ st rig. 14′ st rig. Dybala, 19′ st Higuain (J)
AMMONITI:
Diawara, Milik, Rog, Maggio, Reina (N); Asamoah, Lichtsteiner (J)
ARBITRO:
Valeri

JUVENTUS (3-4-3): Neto 6; Barzagli 5, Bonucci 6, Chiellini 6; Lichtsteiner 5 (46′ Cuadrado 7,5), Pjanic 5,5, Khedira 6, Asamoah 5 (28′ Alex Sandro 6); Dybala 7,5 (38′ Pjaca S.v.), Higuain 7, Mandzukic 5,5. A disp.: Buffon, Audero, Dani Alves, Rugani, Lemina, Rincon, Mandragora. Allenatore: Massimiliano Allegri
NAPOLI (4-3-3): Reina 6,5; Maggio 5,5, Raul Albiol 5,5, Koulibaly 5, Strinic 5; Rog 6,5 (37′ st Pavoletti S.v.), Diawara 6, Hamsik 5,5 (12′ Zielinski 5,5); Callejon 6,5, Milik 6,5 (16′ st Mertens 5), Insigne 6,5. A disp.: Sepe, Rafael, Milanese, Chiriches, Maksimovic, Ghoulam, Jorginho, Giaccherini. Allenatore: Maurizio Sarri

JUVENTUS – IL MIGLIORE

CUADRADO 7,5 – Il suo ingresso in campo cambia la partita. Allegri, con una sola mossa, riesce a ribaltare l’inerzia della gara e a portarla dalla sua parte. Il colombiano, con la sua vivacità e con la sua freschezza, riesce a dare la spinta giusta ai bianconeri. Cambia il volto alla formazione bianconera, mettendo in difficoltà Strinic e sacrificandosi anche in fase difensiva.

JUVENTUS – IL PEGGIORE

ASAMOAH 5 – La difesa a tre, questa volta, non ha funzionato. Male gli esterni con Lichtsteiner e Asamoah imbambolati più volte dagli azzurri, male anche Barzagli, sorpreso dallo scambio veloce Insigne-Milik in occasione del gol del vantaggio. Il ghanese, insieme a Barzagli, ha gravi colpe sul gol del vantaggio napoletano. Male in fase di spinta.

NAPOLI – IL MIGLIORE

REINA 6,5 – Salva i suoi nel primo tempo con una doppia parata (prodigioso il secondo intervento) su Mandzukic e Lichtsteiner. Sbaglia nella ripresa, regalando il 2-1 ai bianconeri con un’uscita a vuoto, stende Cuadrado procurando il rigore che ha poi portato al 3-1 della Juve (tocca nettamente il pallone e poi travolge il colombiano) ma restano i due grandi interventi nel primo tempo.

NAPOLI – IL PEGGIORE

KOULIBALY 5 – Non sta vivendo un grandissimo momento di forma. Probabilmente paga l’impegno in Coppa d’Africa con la sua Nazionale. Procura il primo calcio di rigore, perde il duello fisico con Chiellini in occasione dell’azione che ha portato al 2-1 bianconero. Bene nel primo tempo, male nella ripresa.

Juventus – Napoli: cronaca in diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO – Allegri pone rimedio alla sciagurata formazione schierata nel primo tempo, inserendo immediatamente Cuadrado e tornando al 4-2-3-1. Il tecnico azzecca ancora una volta il cambio perché l’ingresso del colombiano permette alla Juventus di sistemarsi meglio in campo e di cambiare passo, ribaltando il risultato. Il Napoli non è riuscito a mantenere il vantaggio e ha sofferto per qualche amnesia di troppo in fase difensiva. Positive le prove di Milik e Rog, due degli osservati speciali di questa sera.

45’+4 – E’ finita allo Juventus Stadium: la Juventus batte il Napoli con il punteggio di 3-1.

45′ – Saranno 4 i minuti di recupero.

44′ – Il Napoli non riesce a recuperare e a gestire il pallone. La Juventus controlla il match.

38′ – Terza e ultima sostituzione anche per la Juventus: Allegri sostituisce Dybala con Pjaca.

37′ – Terzo e ultimo cambio per Sarri: fuori Rog, positiva la sua prova, dentro Pavoletti. Il Napoli passa al 4-2-3-1.

35′ – Gioco fermo: Khedira a terra dopo un contrasto con Zielinski.

28′ – Secondo cambio per la Juventus: out Asamoah, in Alex Sandro. Prima azione del brasiliano: cambio di gioco per Cuadrado che mette in mezzo per Khedira, il tedesco calcia di prima intenzione ma la difesa del Napoli mette in angolo. Nulla di fatto dal corner seguente.

26′ – Errore di Barzagli al limite dell’area di rigore, Chiellini mette in angolo. Dal corner conclusione di Koulibaly respinta in angolo dalla difesa bianconera.

23′ – Contropiede micidiale della Juventus: Dybala si invola, lancia Cuadrado che supera Reina e viene steso dal portiere spagnolo. Per Valeri è calcio di rigore. Proteste azzurre per un precedente contatto in area tra Pjanic e Albiol. Dal dischetto va nuovamente Dybala che non cambia angolo, spiazza Reina, e trova il gol del 3-1.

19′ – Gol Juventus: calcio d’angolo battuto corto, cross di Cuadrado, uscita a vuoto di Reina, Chiellini prolunga per Higuain che da posizione defilata infila la sua ex squadra, portando la Juventus in vantaggio.

16′ – Secondo cambio per il Napoli: dentro Mertens, fuori Milik.

13′ Ammonito Rog per un fallo su Asamoah.

12′ – Primo cambio per il Napoli: dentro Zielinski, fuori Hamsik.

10′ – Circolazione di palla bianconera, palla a Cuadrado che mette al centro per Khedira ma la conclusione volante del tedesco è smorzata da un difensore del Napoli.

7′ – La Juventus è scesa in campo con un altro piglio. I bianconeri, rinvigoriti dal pareggio, hanno messo in campo un altro atteggiamento rispetto alla prima frazione.

2′ Calcio di rigore per la Juventus: Koulibaly stende in area Dybala e Valeri indica il dischetto. Batte Dybala: è gol. La Juventus pareggia con la Joya. L’argentino ha segnato in tutti e 3 i match di Coppa Italia sin qui disputati.

1′ – E’ iniziato il secondo tempo. Primo cambio per la Juventus: fuori Lichtsteiner, dentro Cuadrado. La Juventus torna al 4-2-3-1. Nessuna variazione nel Napoli.

SINTESI PRIMO TEMPO – Meglio il Napoli della Juventus. Il nuovo modulo di Allegri, questa volta, non funziona: il ritorno alla difesa a 3, con 3 punte, non ha apportato migliorie ai bianconeri che sono apparsi confusi e poco cattivi. Mancano i rifornimenti alle punte, la manovra è lenta, poco fluida, spezzettata da continui errori in fase di palleggio. Bene il Napoli che ha approfittato di una dormita difensiva di Barzagli e Asamoah per portarsi in vantaggio. Gli azzurri hanno sofferto il pressing iniziale dei bianconeri ma sono usciti fuori alla distanza, sfruttando la solidità del centrocampo e le intuizioni dei tre attaccanti.

45’+ 1 – Duplice fischio di Valeri. Si va al riposo con il Napoli in vantaggio in casa della Juventus. Decide Callejon.

45′ – Clamorosa occasione per la Juventus: piattone destro di Mandzukic su cross di Chiellini, sulla ribattuta Lichtsteiner a colpo sicuro ma Reina con un prodigio di piede spedisce il pallone in angolo. Nulla di fatto dalla bandierina. Ci sarà un minuto di recupero.

40′ – Ammonito Lichtsteiner per un’entrata su Diawara.

38′ – Ammonito Milik per un fallo a palla lontana su Bonucci.

36′ – GOL Napoli: bellissima azione manovrata degli azzurri con Koulibaly che serve Insigne il quale triangola con Milik e pesca sul secondo palo Callejon che approfitta della dormita di Asamoah e infila alle spalle dell’incolpevole Neto. Lo spagnolo sigla la decima rete stagionale.

33′ – Chance per la Juventus: Asamoah serve Higuain che salta Maggio e con la punta calcia in porta, alzando di poco il pallone.

30′ – Meglio il Napoli in questa fase della partita. La Juventus fatica a creare gioco e pericoli agli azzurri. Allegri cambia e passa al 4-4-1-1 con Lichtsteiner e Mandzukic esterni di centrocampo.

26′ – Ammonito Asamoah per un intervento su Rog.

24′ – Ancora Napoli: sovrapposizione di Maggio, cross deviato all’indietro da Callejon, conclusione di prima intenzione, con il mancino, di Hamsik ma Neto para a terra.

23′ – Insigne si libera e calcia dal limite, Neto fa buona guardia.

21′ – Prima ammonizione del match: entrata di Diawara su Dybala nella trequarti bianconera. Valeri estrae il giallo.

18′ – Bella giocata di Rog che si libera di Chiellini e serve Callejon il quale, di prima intenzione, mette al centro per Milik che colpisce di testa ma non inquadra lo specchio.

13′ – Prima occasione per la Juventus: lancio dalle retrovie di Bonucci, Dybala a tu per tu con Reina, spinto leggermente da Strinic, non riesce a superare l’ottimo Reina. Dal corner seguente Mandzukic di testa impegna Reina che alza in angolo.

12′ – Il gioco riprende, Callejon rientra in campo dopo le cure dei medici.

11′ – Gioco fermo: Callejon a terra per un problema al gomito.

8′ – Minuti di studio della partita, ritmi bassi, non ci sono grandi emozioni.

6′ – Prima chance per il Napoli: conclusione di Milik su una leggerezza di Pjanic in area, tiro rimpallato da Chiellini.

1′ – Fischio d’inizio del signor Valeri. E’ iniziata la sfida tra Juventus e Napoli.

Manca poco al fischio d’inizio di JuventusNapoli, andata delle semifinali di Coppa Italia Tim 2016/2017. I due club hanno vinto 4 delle ultime 5 edizioni del trofeo e si sfidano di nuovo dopo la finale del 2012, vinta dagli azzurri. Squadre in campo.

Juventus – Napoli: formazioni ufficiali

Grande attesa allo “Juventus Stadium” di Torino per l’andata della semifinale di Coppa Italia tra Juventus e Napoli. Allegri rinuncia agli infortunati Marchisio, Benatia e Sturaro mentre Sarri deve fare a meno di Allan e Tonelli (infortunati) e di Hysaj (squalificato). Quattro i precedenti in Coppa Italia, a Torino, tra le due squadre: tre i successi della Juve e un solo pareggio. I bianconeri inoltre hanno passato il turno nell’unico precedente di Coppa Italia con sfide di andata e ritorno (stagione 99/2000) mentre il Napoli non ha mai segnato un gol a Torino.

JUVENTUS (3-4-3): Neto; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Pjanic, Khedira, Asamoah; Dybala, Higuain, Mandzukic. A disp.: BuffonAudero, Dani Alves, Rugani, Alex Sandro, Lemina, RinconMandragora, Cuadrado, Pjaca. Allenatore: Massimiliano Allegri
NAPOLI (4-3-3): Reina; Maggio, Raul Albiol, Koulibaly, Strinic; Rog, Diawara, Hamsik; Callejon, Milik, Insigne. A disp.: Sepe, Rafael, Milanese, Chiriches, Maksimovic, Ghoulam, Zielinski, Jorginho, Giaccherini, Pavoletti, Mertens. Allenatore: Maurizio Sarri

Juventus – Napoli: probabili formazioni e pre-partita

Nessun commento del Napoli prima e probabilmente anche dopo la gara: gli azzurri, da due settimane, ovvero dopo la sconfitta in Champions con il Real Madrid, sono in silenzio stampa.

Marotta a “Rai Sport” prima della partita: «Nuovo modulo? Un bravo allenatore come Allegri ha tra le sue caratteristiche positive quella di modulare la squadra in base agli uomini che scendono in campo ma quello che conta è vincere. Il ritorno di Milik? Certamente il Napoli è un’ottima squadra, indipendentemente dagli ultimi risultati e il rientro di Milik sicuramente significa che il Napoli ha una rosa di alta levatura».

Queste le parole di Lichtsteiner, terzino destro della Juventus, a “Rai Sport“, prima della gara: «Sarebbe bello vincere 3 Coppe Italia consecutivamente ma ci sono ancora tante partite da fare, iniziando dalla partita di questa sera senza pensare ai record».

Turnover per Massimiliano Allegri e per Maurizio Sarri in vista della sfida di Coppa Italia tra Juventus e Napoli, valevole per l’andata delle semifinali. Il tecnico bianconero dovrebbe puntare sulla formazione a 5 stelle con Khedira in mezzo al campo, e con Lichtsteiner, Barzagli, Chiellini e Asamoah in difesa. Sarri deve fare a meno di Allan, Tonelli e Hysaj (quest’ultimo squalificato), e dovrebbe puntare tutto su Pavoletti al centro dell’attacco con Callejon o Giaccherini e Insigne ai suoi lati. A centrocampo possibile turno di riposo per il capitano Marek Hamsik.

JUVENTUS (4-2-3-1) – Neto; Lichtsteiner, Barzagli, Chiellini, Asamoah; Khedira, Pjanic; Cuadrado, Dybala, Mandzukic; Higuain. A disp.: BuffonAudero, Dani Alves, Rugani, Bonucci, Alex Sandro, Lemina, RinconMandragora, Pjaca Allenatore: Allegri
NAPOLI (4-3-3) – Reina; Maggio, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Diawara, Zielinski, Rog; Callejon, Pavoletti, Insigne. A disp.: Sepe, Rafael, Milanese, Chiriches, Maksimovic, Strinic, Hamsik, Jorginho, Giaccherini, Milik, Mertens. Allenatore: Sarri

Juventus – Napoli Streaming: dove vederla in tv

La partita sarà trasmessa a partire dalle ore 20.45 in chiaro sulle frequenze di Rai 1 e in streaming tramite il sito web rai.it o in alternativa per piattaforme pc, tablet e smartphone che supportano iOS, Android e Windows Mobile tramite l’app Rai Play.