Connettiti con noi

Bayern Monaco

Dybala: «Juventus come Bayern e Barça? Anche meglio…»

Pubblicato

su

Juventus – Porto, ritorno degli ottavi di finale di Champions League: le parole in conferenza stampa alla vigilia di Paulo Dybala

Presente in conferenza stampa al fianco di Massimiliano Allegri, Paulo Dybala ha presentato Juventus – Porto, ritorno degli ottavi di finale di Champions League: «Sicuramente la vittoria col Milan ci dà una carica in più, ma per come è finita la partita credo che meritavamo la vittoria prima, meritavamo di chiuderla prima ed abbiamo dovuto aspettare l’ultimo minuto. Per come abbiamo vinto, è una carica di fiducia in più per arrivare alla partita di domani contro il Porto. Porto? Daremo di tutto per non prendere gol, conosciamo come attacca il Porto. Quanto è importante la Champions per il mio percorso? Sicuramente vincerla per l’età che ho sarebbe una cosa pazzesca: ho grandi compagni che vogliono vincerla e che l’hanno già vinta, siamo tutti carichi per cercare di vincere questo trofeo. Mi piacerebbe essere più decisivo in Champions come lo sono in campionato, ma se arriviamo in finale così sono contento ugualmente. La Juventus vale Barcellona e Bayern? Da quando è iniziata la Champions League siamo allo stesso punto di Bayern e Barcellona: se passeremo il turno saremo nuovamente allo stesso punto loro. Saremo anche primi in campionato e con l’andata della semifinale di Coppa Italia vinta 3-1, siamo anche superiori a loro da un certo punto di vista. Se li affronteremo in Champions League dipenderà da ciò che faremo domani. Se mi aspettavo di fare così bene da trequartista? In verità no: in Argentina facevo la prima punta, come a Palermo del resto. Quando sono arrivato qua il mister mi h fatto giocare un po’ più dietro, ma sono felice per il ruolo in cui gioco. Con il nuovo modulo abbiamo più opportunità da gol, si è visto anche contro il Milan. Mi piace giocare lì perché ho più continuità con la palla e più spazio. Gattuso dice che ho poca luce negli occhi? Ho letto, non so perché lo ha detto: mi conosce perché mi ha allenato, non so perché ha detto questo. Non ci siamo nemmeno sentiti, bisognerebbe chiedere a lui. Io sto bene e sono felicissimo».

Advertisement

News

Copyright 2021 © riproduzione riservata Calcio News 24 -Registro Stampa Tribunale di Torino n. 47 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - P.I.11028660014 - Editore e proprietario: Sport Review s.r.l.