Karamoh felice: «Io titolare? Non me lo aspettavo. Dedico il gol a mia mamma»

© foto www.imagephotoagency.it

Il protagonista di giornata, Yann Karamoh, commenta ai microfoni di Sky la prestazione sua e della squadra

Man of the match alla sua prima da titolare, Yann Karamoh commenta così la prestazione contro il Bologna: «Questo il gol più importante della mia carriera? Sì, è il primo in Italia e arriva in un momento chiave per la squadra e per me perché non giocavo da molto. Ho bisogno di giocare come tutti i calciatori al mondo, ma poi chiaramente è l’allenatore a scegliere». Il francese però ammette lo stupore quando Spalletti gli ha comunicato la titolarità nella sfida ai rossoblù: «Prima della partita non ho parlato con l’allenatore in modo particolare, mi ha detto solo di scaldarmi, che la mia velocità sarebbe stata utile e di giocare bene il pallone con i compagni, ciò che sarebbe stata la cosa più importante. Il fatto che sia partito dal 1′ è stata una sorpresa, ma credo che con gli allenamenti e l’impegno sia un passo naturale. C’è stato un infortunio e ho giocato io». Sull’uscita dal campo condita dai fischi dei tifosi per Brozovic: «I fischi a Brozovic? Chiaro che per lui è stata una situazione complicata, causata dalla dinamica strana che si è creata da dicembre, per via dei risultati. Non dobbiamo però cercare scuse, non è colpa dei tifosi se facciamo male ma di ciò che non mettiamo sul campo da gioco»